descrizioni, appunti, novità, proprietà su cibo e alimentazione


La vitamina D è ricordata specialmente per prevenire l’osteoporosi, ma la sua azione è molto più ampia e importante.

Se presente in buona quantità nel sangue, regola :

– il sistema immunitario e prevenire malattie autoimmuni
– spegne le infiammazioni.
– migliora l’umore,
– aumenta le difese,
– regolala fertilità,
– mantiene la vista,
– aiuta il sonno
– gestisce i problemi di pelle
– spegne le allergie

Non c’è distretto o ambito del corpo che non abbia bisogno di vitamina D.

La sua carenza complica e peggiora diverse malattie come :

– diabete,
– infarto,
– Alzheimer,
– asma,
– sclerosi multipla,
– malattie autoimmuni
– psoriasi
– cancro.

Importantissima per prevenire le malattie degenerative.

Infatti l’ l’A.I.R.C. (Associazione italiana ricerca sul Cancro) dice :

” In laboratorio, la vitamina D ha dimostrato di svolgere attività potenzialmente in grado di prevenire o rallentare lo sviluppo del cancro: rallenta la crescita delle cellule cancerose e pre-cancerose e ne favorisce la morte programmata”
Il grande studio europeo EPIC ha rilevato che valori più elevati di vitamina D nel sangue sono associati con un rischio inferiore del 40% di contrarre il cancro al colon.

Come si forma la vit D ?

La nostra vit D si forma sulla pelle a partire dal 7 deidro- costerolo .

Essa dipende dal colesterolo!

– Se si ha il colesterolo basso, non si forma vit D a sufficienza
– se si prendono statine, la formazione della vit D è ostacolata, quindi in questo caso serve aumentare il dosaggio di assunzione di vitamina ( su consiglio del medico).

Un buon valore nel sangue può essere maggiore di 60 ng/ml

L’alimentazione ci aiuta poco per l’integrazione.

Si trova un po’ di vitamina D nei pesci grassi (come salmone, sgombro e aringa), nel tuorlo d’uovo di galline che sono state all’aperto e il fegato di animali al pascolo.

E’ meglio integrarla durante l’inverno e anche d’estate se non si passano 4 ore al sole al giorno, spogliati.

La vitamina D come integratore, si trova in gocce, fiale, pastiglie, capsule.

Integratore :

La Cento fiori, laboratorio artigianale di fitopreparazione, ha creato la vit D già abbinata a vit C e bioflavonoidi, così la protezione è più completa.
Vitamina D max 300 cps, contengono vit D 2000 ui a capsula e 500 mg vit C .
36.80 € .


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi


La menopausa può essere una parte importante della vita di una donna.

 

Può coprire un periodo molto lungo, anche 30 anni, dove la possibilità di esprimere le proprie potenzialità e sogni è grande.

Se pensiamo a quanti cambiamenti avvengono dai 20 ai 50 anni, altrettanti cambiamenti possono accadere nei successivi 30 anni.

Ma la menopausa va preparata, una buona menopausa, può essere vissuta e goduta appieno.

Cosa fare?

  • Fare una buona scorta di muscolo e ossa entro i 30 anni.
  • Avere una buona dose di grassi buoni che sono precursori degli ormoni.
  • Coltivare un buon microbioma, che è un cofattore importante delle risposte ormonali.
  • Avere cura dello ‘stress‘.

Come ?

  •  fare attività fisica : che stimoli sia la parte muscolare che scheletrica con attività aerobiche e non aerobiche.
  •  coltivare tecniche di rilassamento e gestione dello stress: meditazione, percorsi psicoterapia, respirazione, rilassamento.
  •  gestire l’alimentazione con varietà di alimenti, proteine e grassi secondo la propria costituzione.
  • Arrivare a 50 anni con un assetto scheletrico ricco e un buon rapporto grasso- muscolo fa sì che la menopausa sia parte di un passaggio fisiologico non un periodo carico di disturbi.
Le giovani donne ai nostri giorni, sono oberate di impegni. Dobbiamo e devono trovare il modo avere  lo spazio e il tempo per fare attività fisica.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

Cos’è esattamente un “riscaldo”, e cosa lo provoca?

 

“Avere un riscaldo” è la definizione per un disturbo che non ha una corrispondenza nella medicina moderna.

Eppure è una definizione che rende appieno e in modo immediato un sintomo.

Sono definiti riscaldi:

  • le gengive che fanno male
  • i rossori attorno al naso
  • un senso di cistite
  • un calore nel basso ventre
  • la pipì che sembra bollente
  • un occhio rosso
  • un herpes sulle labbra
  • un bruciore nella zona anale
  • bruciore o caldo agli occhi

Quando è appurato che non ci sono patologie in corso, non c’è segno di infezione, o emorroidi sanguinanti, la definizione di riscaldo trova il giusto posto.

Cosa procura un riscaldo:

  • mangiare troppo
  • muoversi troppo poco
  • muoversi troppo
  • bere troppo poco
  • arrabbiarsi tantissimo
  • dormire poco
  • mangiare troppo tardi
  • mangiare cibi “riscaldanti” come frutta secca, salame, formaggi stagionati, alcolici, spezie, peperoncino.

Quando si presenta un riscaldo, cosa consigliavano i nonni?

  • digiunare
  • bere tisane rinfrescanti
  • bere a sufficienza
  • muoversi dolcemente

Preferire cibi rinfrescanti:

  • frutta e verdura
  • carne bianca o pesce

Durante le feste è facile eccedere e accusare disturbi come i “riscaldi”.

È meglio fare attenzioni e saltare un pasto, bere acqua o tisane.

Tisana rinfrescante:

  • equiseto e frutti bosco
  • malva, achillea, piantaggine, tiglio
  • escolzia, tiglio, malva

 

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

Perché livelli bassi di Magnesio possono far aumentare il colesterolo?

 

Il colesterolo oltre i limiti indica una difficoltà metabolica.

Non sempre bisogna lavorare direttamente sul colesterolo, ma serve osservare la persona nel suo insieme e comprendere se ci sono meccanismi interdipendenti.

Ad esempio una menopausa può influire sull’aumento del colesterolo, perché esso va a compensare una carenza di estrogeni.

In questo caso serve controllare gli altri 3 parametri metabolici: insulina, omocisteina, trigliceridi.

In genere, nella gestione del colesterolo è fondamentale la presenza di magnesio.

Quando aumenta il magnesio nel siero, si abbassa il tasso di colesterolo.

Risultati sperimentali mostrano una correlazione tra integrazione di magnesio e prevenzione dell’arteriosclerosi.

Quindi, se c’è un colesterolo mosso, è meglio, oltre alla terapia medica, assumere magnesio.

Il magnesio deve essere assunto in una forma assorbibile: citrato pidolato, bisglicinato.

Le forme verso cui fare attenzione se si ha insufficienza renale sono:
Magnesio ossido, magnesio carbonato, magnesio idrossido.

Il dosaggio utile è:
300-400 mg/die per gli adulti
475 mg/die donne in allattamento
350 mg/die bambini di 10 anni.

(Ivo Bianchi – Gli Oligoelementi).

PS: le unghie con macchie bianche possono indicare un alterato assorbimento dei minerali, tra i quali anche il magnesio.

Consiglio: Aximagnesio della Pegaso-Schwabe.


 

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

Come può il magnesio aiutarci ad addormentarci?

 

La dieta occidentale è ladra di magnesio.

Perdiamo facilmente magnesio quando consumiamo caffè e zucchero, quando beviamo bibite dolcificate, quando usiamo inibitori di pompa, o soffriamo di malassorbimento intestinale, permeabilità alterata, malattie autoimmuni, morbo di Chron o diarree continue.

Spesso non ne integriamo a sufficienza a causa di una dieta poco varia e per la carenza di magnesio nelle verdure coltivate.

Lo stress è sempre una concausa della carenza di magnesio.

Il magnesio è fondamentale per molte reazioni nel corpo, serve per:

  • costruire le proteine
  • trasportare energia
  • regolare calcio, potassio, sodio
  • regolare la contrazione muscolare
  • prevenire l’ipertensione
  • costruire le ossa
  • regolare l’umore
  • regolare il sonno
  • aiuta negli stati depressivi
  • previene la formazione di calcoli
  • è cofattore nell’assorbimento dei nutrienti
  • rende attiva la vitamina D

La scelta del magnesio è importante.

La forma più assorbibile è quella citrata o bisglicinata.

Quella meno assorbibile, la carbonata, ha effetto lassativo.

Il dosaggio medio è di 10 mg per kg di peso.

La mia preferenza cade su Aximagnesio della Pegaso – Schwabe.

E se si fa sport Regobasic.

Preso al risveglio, di notte, aiuta a riprendere sonno.

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

Perché si invecchia prima se il corpo è infiammato?

 

Riparare, costruire, sostituire, bloccare, smuovere, difendersi, ogni giorno il nostro corpo va incontro a mille reazioni diverse.

Il troppo cibo, come il troppo poco (cioè carente di vitamine, minerali, proteine), mette in seria difficoltà il nostro corpo nel suo lavoro quotidiano.

Specialmente se siamo infiammati, la faccenda si fa seria, perché oltre a tutto il lavoro normale, il corpo deve ricambiare, aggiustare, ricostruire i tessuti infiammati.

Cosa infiamma i tessuti? L’eccesso di zuccheri e la carenza proteica.

Cosa controllare?

Nel sangue osservare l’insulina (non la glicemia) e l’omocisteina, che devono essere nei range bassi.

Cosa fare?

Un regime ipocalorico che gestisca i picchi insulinemici, il mangiare frattaglie, assumere se necessario vitamina B12 e vitamina D fanno migliorare l’infiammazione.

Le vitamine vengono prima di qualsiasi altro integratore.

E nel nostro mondo moderno ne siamo spesso carenti.

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

L’importanza di porre attenzione al cibo che mangiamo

 

Chi soffre di sensibilità chimica, chi ha problemi con il caffè, chi non sopporta i profumi, ogni sostanza estranea data da inquinanti dei cibi, residui di pesticidi, conservanti, può riacutizzare i sintomi di reattività.

Questi sintomi possono essere: mal di testa, prurito sulla pelle, eruzioni, stanchezza.

Anche il cibo può essere portatore di “inquinanti“.

Ogni anno in America esce uno studio sulle verdure più inquinate.

Nel 2020 sono state:
Fragole, ciliegie, uva, mele, pesche, pere, patate, finocchio, pomodori, spinaci, cavolo riccio.

Queste verdure sono chiamate “la sporca dozzina“, ed è importante acquistarle solo biologiche o da rivenditori di fiducia.

Via libera invece a: mais, papaya, cavolfiore, kiwi, avocado, ananas, cipolle, melanzane, asparagi, broccoli, cavolo cappuccio.

Per le persone sensibili basta poco per superare le soglia di allarme.

Porre attenzione al tipo di coltivazione e al luogo di acquisto può aiutare a tenere il “limite soglia” basso.

Un altro elemento importante è evitare l’acqua in bottiglie di plastica ed evitare di scaldare le pietanze nel forno a microonde dentro un contenitore di plastica: meglio usare il vetro.

Usare mestoli di legno e non di plastica.

Evitare i cibi confezionati nella pellicola.

Siamo circondati da molecole create ex novo dall’uomo, che in 50 anni sono aumentate di 15 volte.

Cercare di limitare per quanto possibile la loro assunzione è il minimo che possiamo fare per la nostra salute.

 

Dr. Federica Marinelli Bologna, responsabile centro Valsambro

https://www.valsambro.it/

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

Perché a volte abbiamo sempre fame?

 

Se ci accorgiamo di avere una strana fame continua.

Una fame che passa dal dolce al salato senza avere un senso e se si ripresenta dopo poco che abbiamo mangiato, probabilmente ci mostra qualcosa che va oltre la fame.

Se arriviamo da un periodo stressante, se ci sentiamo oppressi, carichi di tensione, dobbiamo fare troppo da troppo tempo, questa fame ci mostra quanto siamo consumati.

Meglio cercare di nutrire bene il corpo apportando minerali, vitamine e proteine.

Un integratore di vitamine B, C, e proteine magari da spirulina o polline o lievito può aiutarci a dare ordine alla fame senza senso e nel frattempo è meglio sentire il medico o un nutrizionista.

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

Cosa succede ai nostri ormoni quando invecchiamo?

Siamo giovani fino ai 25 anni.

Poi inesorabilmente tutto il nostro corpo, lentamente e in modo silente, rallenta.

Diminuiscono gli ormoni, pian pianino.

Produciamo meno melatonina, meno insulina, meno estrogeni, progesterone, testosterone…

Ma un ormone resta a un livello di soglia più alto : il cortisolo.

Il cortisolo è deputato a demolire.

Demolisce muscoli, ossa, cervello, pelle.

E così, invecchiando, perdiamo pezzi.

Per questo è importante fare esercizio fisico. Perché l’esercizio costringe a costruire (ossa, muscoli, vene).

È importante imparare cose nuove per costruire il cervello e nuove connessioni.

Ed è importante nutrirsi adeguatamente con un maggior apporto di proteine facili da digerire, per dare mattoni puliti per ricostruire ciò che viene demolito.

Per digerire bene serve una buona B12.

Quindi invecchiando è importante integrare vitamine del gruppo B, B12, mangiare le giuste proteine, fare esercizio fisico, studiare, imparare cose nuove.

Vivere bene e vivere a lungo si può.

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

Il fritto può essere meglio del lesso, in certi casi?

 

Purtroppo il cibo fritto è spesso soggetto a valutazioni completamente negative.

Ma non sempre è così!

Un esempio:

La patata è quel tipo di cibo che in base alla cottura, cambia completamente l’effetto che ha sul corpo.

Una patata sviluppa 160 calorie.

Sia che sia cotta e schiacciata, mangiata calda o fredda, o che sia che fritta.

Per lei, sempre 160 calorie.

Se aggiungiamo le calorie dell’olio per quelle fritte, aumenta il carico calorico. Ma la patata non cambia.

Quello che varia fortemente nelle varie preparazioni è la velocità di assorbimento.

E la velocità di assorbimento definisce l’impatto insulinemico (quanto il pancreas deve lavorare per gestore lo zucchero) della patata.

Una patata schiacciata libera gli zuccheri troppo velocemente e fa sviluppare una risposta isulinemica forte.

Una patata, tagliata e fritta, non viene assorbita così velocemente. L’olio ne rallenta l’assorbimento e di conseguenza la riposta del pancreas.

La differenza delle calorie non ci parla di questo movimento di assorbimento.

A volte le calorie non spiegano tutto.

In questo caso, per le persone sensibili allo zucchero, a rischio diabete o con un’insulina alta nel sangue, è meglio mangiare una patata fritta invece che lessa.

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

error: Il contenuto è protetto!!