Ecco Il Kit Essenziale Per Affrontare Un Lavoro Sui Denti

Che sia un impianto o un lavoro sui denti , aiutare il corpo a cicatrizzare, costruite , difendersi è saggio.

Cosa fare?

Insieme alla terapia medica, puoi sostenere le funzioni ricostruttiva dell’osso con:

Vitamina D, che deve essere sempre assunta, da Settembre per chi è stato al mare, mai smesso per chi gli altri, perché aiuta a portare calcio all’osso, oltre mille altre funzioni.

Vitamina K, se il lavoro è lungo, e si hanno problemi di pancia, di gonfiore, malassorbimento che possono creare carenza.

Tisane di equiseto e ortica ( specialmente se si beve poco e le gengive soffrono la disidratazione, in più apportano anche ferro e aiutano i reni a lavorare )

Gocce di Abete ( bambini ) o Osteogemmo Cento Fiori per adulti che è una miscela di piante che stimolano la produzione del callo osseo, specialmente se il lavoro è importante e se si parte da una condizione di osteopenia .

Picnogenolo ,in caso di impianti ( ha dimostrato di riuscire a far saldare bene gli impianti all’osso).

– Usare il collutorio dr Hauschka , che non è solo un disinfettante, ma è anche tonico e sfiammante delle mucose ( da usare più volte al giorno ).

Un impianto, o lavori importanti sui denti oltre che dolorosi, sono costosi e impegnativi , far sì che si attacchino bene e resistono a lungo è l’ideale.

PS. Le persone di costituzione terra sono le più fragili a livello della struttura ossea , oppure chi ha problemi con gli zuccheri.


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

#centofiori #terra #rimedinaturali #cornedovicentino #elettraerboristeria #denti #impianti #vitaminad #vitaminak #vitaminak

Quando e quanto posso stare al sole senza crema ?

Il sole che colpisce la pelle permette la produzione di vit D .

Il colesterolo presente nella pelle , subisce i raggi UV e si trasforma in D3 , 3 perché è la terza reazione di 7 reazioni a cui deve essere sottoposta la vitamina D per essere utilizzata.

Il sole deve avere una forza sufficiente, cioè UV ( indice di radiazine ultravioletta che raggiunge la terra) sopra il valore 5.

Per capire quanti UV ci sono , si può guardare dentro le app che parlano del tempo, esse menzionano gli UV. ( che variano durante le ore del giorno ).

Oppure si può scaricare l’App dminder, ( finalmente in italiano ) o guardare sul sito dminder ( creato in collaborazione con il dr Holick , massimo esperto mondiale sulla vitamina D).

http://dminder.ontometrics.com/

Questa app ha in evidenza gli UV .

In più, essa calcola quanta vit D si produce durante l’esposizione della pelle al sole e determina il tempo limite per stare esposti senza crema .

Un allarme avvisa del tempo massimo di esposizione senza pericolo di scottature

Se si ha la pelle scura, il tempo per produrre vit D è raddoppiato. ( l’app calcola il tempo in base al proprio fototipo).

Le persone che non amano il sole, chi è ammalato, chi non si muove da casa, le persone anziane, devono continuare ad integrare la vit D.


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino

Lo zinco è un’elemento normalmente presente nella dieta.

È contenuto in carne, uova, cacao, funghi, fiocchi di avena, ostriche.

Eppure , da un controllo sul sangue di adulti sani , si è rilevata una carenza diffusa.

Lo zinco gestisce le difese, lo sviluppo delle gonadi (ovaie e testicoli), la memoria, la vista, l’olfatto e altre funzioni nervose.

Molti enzimi epatici hanno bisogno dello zinco per poter lavorare.

Per integrare lo zinco è bene avere effettuato un controllo dell’esame del sangue, perché quello che non serve se viene aggiunto in più pesa sul corpo.

Chi assume contraccettivi orali, chi fuma, chi abusa di alcool, chi ha patologie croniche , chi ha subito interventi chirurgici, le persone allergiche, hanno bisogno di integrare lo zinco.

Due anni fa, in seguito alla Paresi di Bell che mi aveva colpito, l’esame del sangue effettuato successivamente, ha rilevato proprio una carenza di zinco.

Quindi:
Se fumi, usi contraccettivi, hai problemi di assorbimento intestinale, soffri di ferite che non si rimarginano, hai problemi di tiroide, sei allergico, controlla lo zinco nel sangue, e chiedi un parere al tuo medico.

Se stai per fare le vaccinazioni, controlla lo zinco e la vit D, e integra se manca, un mese prima della vaccinazione.


I prodotti consigliati in questo articolo:

Non è stato trovato nessun prodotto che corrisponde alla tua selezione.

 

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

 

Si! esiste ancora il colpo di freddo.

Può non essere avvertito per niente , oppure  per un senso di brivido leggero sul corpo, mentre si mangia o si riposa.
Non sembra importante , perché non si trema e  non si battono i denti.
Poi si trasforma in un leggero senso di nausea, che monta fino a far vomitare.
A volte non mostra segni di stomaco,  ma si  manifesta, ore dopo, con mal di pancia, crampi forti e poi scariche, spesso ripetute, vicine e liquide.

Cosa fare:

In questi casi, è importante coprirsi, fino ad avere caldo e sudare , per eliminare il freddo bloccato dentro.
Non mangiare per non caricare la digestione e  bere un poco.
Bere acqua e miele; o acqua,  zucchero, limone; acqua e sali minerali ( come Regobasic); oppure tisane con zenzero .
Aggiungere gocce o tisane diaforetiche o sudorifare come China, Timo, Tiglio, Sambuco, Bardana, Echinacea, Salsapariglia.
Bere pochissima quantità per volta ,  specialmente se si hanno scariche liquide.

Riposare.

E se non ci sono più, le nonne che avvertono: Copriti che è Aprile ! , e il detto recita: Aprile non ti scoprire, dobbiamo fare attenzione da soli.
Limitare o non mangiare,  cibi  prettamente estivi, in questo periodo, come  pomodorini crudi, mozzarelle, risotti freddi o insalatone , specialmente se si soffre di stomaco freddo, o reflusso, gastrite ipo-acida, o se si è di costituzione Terra o Acqua.
Se si mangiano cibi “freddi” , accompagnarli con  bevande calde.
È ancora troppo presto per una dieta estiva,  al mattino sono 3-5 ° C.
Il colpo di freddo è dietro l’angolo .
Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino

#elettraerboristeria #freddo #maldipancia #vomito #diarrea #scariche #colpodifreddo #aprile #pomodorini #terra #aria #acqua #costituzioni #fisiognomica #naturatermicafresca

Il semi-digiuno è uno dei  modi di fare pausa.

Corriamo troppo, sempre impegnati, mille cose da fare , spesso in ritardo sulla tabella di marcia.

Questo continua fretta ci mette in stato di all’erta, fa liberare cortisolo ,che fa diminuire la capacità digestiva.

Quando siamo di corsa, affannati, arrabbiati , stanchi , bisogna cercare di riposare invece che mangiare.

Sfruttare il poco tempo e prendere al volo l’occasione per saltare un pasto, che sia colazione, pranzo o cena .

Lasciare la pancia un po’ a riposo , almeno 1 volta alla settimana , oppure quando capita, è salutare..

Non succede nulla se non si mangia 3-5 volte al giorno , ogni giorno.

Tutto il mondo si riposa , dobbiamo concedere questo riposo anche alla digestione.

Sorseggiare una tisana calda, anche dolcificata, specie se sei di costituzione terra , e riposarsi, libera la mente, sgonfia, fa riposare meglio.

Perché è più importante riposare, che mangiare.

Appunto Importante:

Queste regole che non vanno bene per persone depresse, bambini, adolescenti, persone in sottopeso, gravidanza e allattamento.

Se il digiuno è troppo difficile, un pasto piccolo , può aiutare comunque ( un po’di verdure, o 1 frutto, o 1 tazza di bevanda vegetale con 1 pezzetto di pane o 1 cucchiaio di musley ).

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino


 

Quando prendiamo un colpo di freddo , può essere colpa di una finestra aperta, una stanza poco riscaldata o un pasto freddo in un luogo freddo.

Può succedere di non avere da coprirsi in un momento in cui la temperatura si abbassa, o ancora un giro in motorino.
La sensazione che rimane è un senso di freddo che è penetrato dentro la pelle e non se ne vuole andare.
A poco serve coprirsi di più, mettere calzini o usare borse dell’acqua calda o cuscini riscaldanti, abbiamo bisogno di qualcosa che scacci il freddo da dentro.

Cosa fare?

Bere tisane che cacciano il freddo, perché sono composte da piante di costituzione ‘ calda ‘ , che mettono in moto il sangue e riscaldano la periferia.
Quando hai preso freddo, la prima cosa da fare oltre che coprirsi e proteggersi è bere una tisana dove ci sia almeno 1 di queste piante :
– tiglio, sambuco,
– timo, alloro , salvia
– china
– spirea
– camomilla
– cannella
Oppure prendere gocce di tiglio ( Tilia Tomentosa macerato glicerinato oppure  Ontano nero ( Alnus Glutinosa macerato glicerinato).
Perché bere qualcosa di caldo, aiuta, ma il liquido che si assume deve portare calore e non toglierlo, e ogni cibo, pianta, alimento può portare calore o sottrarlo .
Per esempio : un brodo di carne, delle noci, il pepe, apporta calore, invece : lo yogurt , i cetrioli, la frutta cruda sottraggono calore .
Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personal

Ricordarsi di bere a sufficienza è importante, specialmente quando si sta al caldo, sia al lavoro che in spiaggia.

In un ambiente caldo, la traspirazione cutanea aumenta, e la disidratazione è veloce.

Bere , ma cosa ?

Nelle bottigliette di acqua di plastica, oltre all’inquinamento per lo smaltimento, il caldo che riscalda la bevanda, c’è il sole che ossida la bottiglia.

Allora? Arriva il Thermos !

L’acqua nel thermos resta fresca e frizzante.
Il sole non rovina il contenuto.
Nessun rifiuto.

Il thermos è il top !

No ho portato 3 : 1 da 500, 1 da 750, 1 da 2 lt.

Il minimo da bere in spiaggia in 3 persone.

Evviva le bottiglie thermos, colorate, etiche, riutilizzabili, comode, utili.

L’acqua frizzante l’ho presa in bottiglia di vetro, con una cassetta a restituzione del vuoto.
Massima resa, minima spesa, ecologicamente al massimo. 

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino

Quando stai male, il digiuno può aiutarti.

Quando si sta male , o si sta lavorando troppo, la reazione più semplice è fare un po’ di digiuno.

Quando ci asteniamo dal cibo per almeno 16 ore, il corpo attiva un processo di pulizia .

Durante il digiuno da più di 16 ore, le cellule vanno alla ricerca di proteine, e “rastrella ” tutto ciò che può diventare cibo, e consumano :

– Agglomerati risultanti da infiammazione
– Scorie accumulate e non eliminate,
– Residui di batteri e virus,
– Cellule mezze malate , e le smonta ( sono proteine) per prendersi ciò che le serve.

Questo bisogno di trovare elementi essenziali come le proteine , ci permette di “ripulire” il nostro dentro e togliere infiammazioni, dolori, gonfiori.

Il digiuno consiste in astenersi dal cibo per 16-18 ore , cioè saltare la colazione o la cena. 1 volta alla settimana.

Durante il semi-digiuno è importante bere : acqua, caffè, tisane, ma non bibite.

Il semi-digiuno è un rimedio semplice, economico, antico.
Usarlo nella nostra opulenta società è molto utile.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino

Presente in modo trasversale in tutte le culture e tutte le religioni , il Giorno di Magro è un’esperienza preziosa.

Digiunare per 1 gg, non ci fa morire di fame, per consumare tutta la scorta di glicogeno epatico ( la nostra riserva) servono 2 giorni.

La cosa più difficile è imparare a tollerare l’attesa.
E tollerare il senso di languore , la fame è ben altro.

Alla fine il guadagno è molto più alto della moneta spesa.

Rigenerazione, pulizia, riacutizzazione dei sensi e del gusto, senso del limite, pace interiore.

1 Giorno di Magro , mangiando nulla, o prepararsi solo a verdure, bevendo sempre a sufficienza è un regalo che ci facciamo e che ci fa sentire migliori.

Il semi-digiuno si intende per max 1 giorno. Fare più giorni di fila è ristrettezza alimentare con amare conseguenze sul corpo.

Cosa Mangiare in un giorno di Magro

Prima di arrivare al digiuno completo di un giorno , si può passare ad una fase intermedia , dove scegliamo cosa mangiare ma con l’intento di vivere un giorno di Magro.

Un Giorno di Magro non significa soffrire la fame , perché la sapiente scelta di cosa preparare ci aiuta molto.

Di cosa abbiamo bisogno ?

Abbiamo bisogno di buoni segnali di:
– sazietà : con grassi buoni come l’olio di oliva extravergine o frutta a guscio
– PRObiotici : batteri amici e vitali ( yogurt)
– PREbiotici : fibre, polifenoli, e cibo per i batteri buoni ( verdura)

In un giorno di Magro, dove mangiamo verdure preparate con cura e condite, la fame non si fa sentire, l’occhio ha la sua parte , e i batteri della pancia che fanno il grosso del lavoro per noi, ringraziano.

In un giorno di Magro si è più attenti e si prepara la sensazione di leggerezza del giorno dopo.

Esempio di un Giorno di Magro

Mattino :
– yogurt, noci, tè o tisana.

Mezzogiorno e Sera :
– verdure , brodo vegetale.

È importante bere liquidi, mangiare fibre e assumere un po’ di grasso .

Il giorno di Magro può essere anche un giorno di digiuno dai soliti impegni : gare la spesa, sistemare il frigo, cucinare e pulire i fornelli, riordinare il lavandino della cucina.

La sensazione di fame non persiste tutto il giorno, se riusciamo a sopportare un po’ di disagio che procura, il beneficio che otterremo, compenserà la fatica.

Bere liquidi e’ di aiuto, e anche essere impegnati in qualcosa di interessante.

Sono più la frustrazione e la rabbia che ci spingono a trovare un senso di appagamento , mangiando.

Se ti senti frustrato : chiedi un abbraccio
Se ti senti arrabbiato : parla con qualcuno.

Le persone che ci vogliono bene saranno ben contente di poterci aiutare.

Elettra Erboristeria
Riemdi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino

Quanto si può digiunare?

Il corpo può vivere 30 giorni in digiuno da cibo , bevendo acqua, perdendo molto peso

 Superato questo limite  iniziano ad essere intaccati organi importanti e danneggiare la salute.

Invece il digiuno di 16-18 ore è estremamente fisiologico, naturale, e salutare.

La ‘fame’ che sentiamo dopo 2-4 ore di digiuno non è fame . lo stomaco è vuoto, ma l’intestino è pieno di cibo e abbiamo inoltre un sacco di scorte da cui poter attingere.

Fare un riposo dal cibo per poche ore è indispensabile per dare una mini  pausa al corpo .

Per sedare la sensazione di ‘voglia di mangiare ‘ si può bere o fare un’attività interessante  ( ci nutriamo anche di risate, buone relazioni, cultura).

Riposare dal cibo per così poco tempo è salutare e indispensabile  ( non adatto a bambini, adolescenti, ammalati, donne in gravidanza, melanconici o chi ha un BMI basso )

Il digiuno è presente in tutte le religioni, e in tutte le culture,  è presente in modo trasversale in tutto il mondo .
Fatti del bene. Digiuna 1- 2 volte la settimana per 16-18 ore.

Oltre il fisico:

Attraverso le sensazioni di  stomaco, possiamo capire se digeriamo anche la vita emotiva (emozioni,  sensazioni, desideri, affetto).

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino vi
Cel 375 539 0983

(Dr. Stefano Erzegovesi)

error: Il contenuto è protetto!!