Il ritmo è vita.

Per stare bene dovremmo svegliarci, lavorare, riposare seguendo un ritmo preciso, il ritmo del sole .

Viviamo di ritmo respiratorio, ritmo cardiaco, ritmo intestinale.

Il ritmo è tutto.

Anche nell’assunzione di integratori, farmaci, cibo, è più giusto seguire un ritmo in base alla nostra biologia.

Ad esempio:

Il momento ideale per prendere il caffè è al mattino, perché stimola la risposta surrenalica che si sta attivando.

Non è buona cosa assumerlo alla sera, quando la spinta del surrene deve scemare.

Qual è l’ora migliore per il Magnesio ?

Nella finestra di tempo dalle 5:00 del pomeriggio, alle 10:00 di sera.

Perché il magnesio è un minerale che è importante nella fase simpaticolitica ( di spegnimento) in preparazione al riposo notturno.

Preso in questo lasso di tempo, esprime al meglio il suo effetto rilassante.

( dr Bevacqua, endocrinologo ).


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi


La vitamina D è ricordata specialmente per prevenire l’osteoporosi, ma la sua azione è molto più ampia e importante.

Se presente in buona quantità nel sangue, regola :

– il sistema immunitario e prevenire malattie autoimmuni
– spegne le infiammazioni.
– migliora l’umore,
– aumenta le difese,
– regolala fertilità,
– mantiene la vista,
– aiuta il sonno
– gestisce i problemi di pelle
– spegne le allergie

Non c’è distretto o ambito del corpo che non abbia bisogno di vitamina D.

La sua carenza complica e peggiora diverse malattie come :

– diabete,
– infarto,
– Alzheimer,
– asma,
– sclerosi multipla,
– malattie autoimmuni
– psoriasi
– cancro.

Importantissima per prevenire le malattie degenerative.

Infatti l’ l’A.I.R.C. (Associazione italiana ricerca sul Cancro) dice :

” In laboratorio, la vitamina D ha dimostrato di svolgere attività potenzialmente in grado di prevenire o rallentare lo sviluppo del cancro: rallenta la crescita delle cellule cancerose e pre-cancerose e ne favorisce la morte programmata”
Il grande studio europeo EPIC ha rilevato che valori più elevati di vitamina D nel sangue sono associati con un rischio inferiore del 40% di contrarre il cancro al colon.

Come si forma la vit D ?

La nostra vit D si forma sulla pelle a partire dal 7 deidro- costerolo .

Essa dipende dal colesterolo!

– Se si ha il colesterolo basso, non si forma vit D a sufficienza
– se si prendono statine, la formazione della vit D è ostacolata, quindi in questo caso serve aumentare il dosaggio di assunzione di vitamina ( su consiglio del medico).

Un buon valore nel sangue può essere maggiore di 60 ng/ml

L’alimentazione ci aiuta poco per l’integrazione.

Si trova un po’ di vitamina D nei pesci grassi (come salmone, sgombro e aringa), nel tuorlo d’uovo di galline che sono state all’aperto e il fegato di animali al pascolo.

E’ meglio integrarla durante l’inverno e anche d’estate se non si passano 4 ore al sole al giorno, spogliati.

La vitamina D come integratore, si trova in gocce, fiale, pastiglie, capsule.

Integratore :

La Cento fiori, laboratorio artigianale di fitopreparazione, ha creato la vit D già abbinata a vit C e bioflavonoidi, così la protezione è più completa.
Vitamina D max 300 cps, contengono vit D 2000 ui a capsula e 500 mg vit C .
36.80 € .


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

Perché livelli bassi di Magnesio possono far aumentare il colesterolo?

 

Il colesterolo oltre i limiti indica una difficoltà metabolica.

Non sempre bisogna lavorare direttamente sul colesterolo, ma serve osservare la persona nel suo insieme e comprendere se ci sono meccanismi interdipendenti.

Ad esempio una menopausa può influire sull’aumento del colesterolo, perché esso va a compensare una carenza di estrogeni.

In questo caso serve controllare gli altri 3 parametri metabolici: insulina, omocisteina, trigliceridi.

In genere, nella gestione del colesterolo è fondamentale la presenza di magnesio.

Quando aumenta il magnesio nel siero, si abbassa il tasso di colesterolo.

Risultati sperimentali mostrano una correlazione tra integrazione di magnesio e prevenzione dell’arteriosclerosi.

Quindi, se c’è un colesterolo mosso, è meglio, oltre alla terapia medica, assumere magnesio.

Il magnesio deve essere assunto in una forma assorbibile: citrato pidolato, bisglicinato.

Le forme verso cui fare attenzione se si ha insufficienza renale sono:
Magnesio ossido, magnesio carbonato, magnesio idrossido.

Il dosaggio utile è:
300-400 mg/die per gli adulti
475 mg/die donne in allattamento
350 mg/die bambini di 10 anni.

(Ivo Bianchi – Gli Oligoelementi).

PS: le unghie con macchie bianche possono indicare un alterato assorbimento dei minerali, tra i quali anche il magnesio.

Consiglio: Aximagnesio della Pegaso-Schwabe.


 

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

Perché a volte abbiamo sempre fame?

 

Se ci accorgiamo di avere una strana fame continua.

Una fame che passa dal dolce al salato senza avere un senso e se si ripresenta dopo poco che abbiamo mangiato, probabilmente ci mostra qualcosa che va oltre la fame.

Se arriviamo da un periodo stressante, se ci sentiamo oppressi, carichi di tensione, dobbiamo fare troppo da troppo tempo, questa fame ci mostra quanto siamo consumati.

Meglio cercare di nutrire bene il corpo apportando minerali, vitamine e proteine.

Un integratore di vitamine B, C, e proteine magari da spirulina o polline o lievito può aiutarci a dare ordine alla fame senza senso e nel frattempo è meglio sentire il medico o un nutrizionista.

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

Quando non va bene prendere Melatonina?

 

La melatonina è prodotta dal nostro corpo.

Ci aiuta a prendere sonno ed è considerata un forte antiossidante cerebrale.

Ma non va bene per tutti.

Quando si è in una situazione di esaurimento fisico e mentale, quando si fa fatica a dormire, ma anche ad alzarsi.

Quando si è sia depressi, sia irritabili, la concentrazione manca, si è apatici, quando l’energia fisica e mentale inizia a farsi sentire dopo le 18, ma fino alle 18 siamo sfiniti, possiamo soffrire di esaurimento delle ghiandole surrenali.

In questo caso la melatonina non aiuta.

Meglio sentire il medico e integrare vitamine e magnesio.

Ogni integratore porta con sé benefici e interazioni, meglio porre cura e attenzione e sentire un esperto.

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

Come profumare l’aria di casa in modo sicuro?

L’aria di casa è spesso più inquinata di quella esterna.

Per questo viene consigliato di areare spesso i locali, anche se fa freddo.

Il carico di elementi estranei e tossici sono molti e derivano da:

– tessuti, divani, tappeti
– detersivi, ammorbidenti
– mobili, vernici
– plastiche usate
– strumenti elettronici
– detergenti, profumi

Per migliorare e profumare l’aria di casa è opportuno usare solo oli essenziali puri e sicuri.

Con i diffusori a ultrasuoni o altri strumenti è facile diffondere nell’aria gocce profumate.

Usare solo oli essenziali, naturali, riconoscibili dal nostro corpo come elementi sicuri permette di non aumentare il carico tossico a cui siamo continuamente esposti.

Specialmente per le persone che passano in casa molto tempo come anziani o bambini, bisogna porre molta attenzione perché i loro processi “depurativi” sono insufficienti o carenti.

Gli oli essenziali per pulire l’aria di casa sono quelli:

– balsamici, per migliorare la respirazione (eucalipto, abete, ravintsara, pino)
– rilassanti, per creare un ambiente accogliente (geranio, legno di rosa, litsea, mandarino, arancio)
– tonici, per studiare (limone, menta)

Porre nel diffusore 5-8 gocce di un’essenza o un mix di essenze, e ricaricare 2-3 volte al dì.

Si trovano anche miscele già pronte.

La Pranarom ha creato mix specifici:
– meditazione
– rilassante
– respirare
– casa dolce casa

Anche Nasoterapia, una ditta tutta italiana, ha le sue miscele composte, ad esempio:

– attiva
– coccola
– calma
– respira
– attiva
– sogna
– …e molte altre

Come scegliere?

Annusando.

Perché il nostro naso possiede un contatto diretto con la mente e tramite le sensazioni che una miscela ci porta a provare, scegliamo.

Ognuno di noi ha la storia, le sue memorie che si attivano che aromi specifici.

Scegliere è dare voce al nostro vissuto, alle esperienze e sensazioni che ci hanno formato.

È dare voce alla nostra forza e ai nostri sogni.

 


Elettra Erboristeria
Rimedi personalizzati
Cornedo Vicentino VI

Come può aiutare il miele con oli essenziali per i sintomi da raffreddamento?

 

Quando non si sta bene e non si ha voglia di nulla, nemmeno di prepararsi una tisana, c’è chi può venirci in soccorso.

Miele con oli essenziali.

Da diluire in acqua calda o da aggiungere a tisane, sprigiona tutta la sua potenza balsamica con mezzo cucchiaino da caffè.

Comodo, veloce, efficace ed efficiente, è un ottimo compagno da tenere in ufficio, in macchina e a casa.

Piccolo e potente, aromatico e funzionale, diventa prezioso quando stiamo male.

Contiene oli essenziali di pino, ravintsara, limone, cannella dispersi in miele di acacia (il miele più fluido).

Da usare nei bambini sopra i sei anni.

Per i più audaci, mescolare questi oli essenziali in un vasetto di miele che si ha a casa, lasciare riposare qualche giorno.

 

Aromaforce miele grog € 9.90.

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI


Nelle tossi dove lo stimolo a tossire è fastidioso, continuo, irritante, non servono piante o sciroppi che lavorano sul catarro.

Servono piante ‘raffreddanti’ .

Solo la medicina antica suddivide le piante, nelle loro capacità di portare calore o toglierlo.

Per esempio : un’ emorroide che brucia è un disturbo da ‘calore’, quindi vanno bene piante raffreddanti come Achillea, Piantaggine, Gramigna.

Invece in una situazione di brividi di freddo, servono erbe che riscaldano come China, Cannella, Sambuco.

Così si comprende facilmente che per una tosse stizzosa che brucia in gola, servono piante emollienti e raffreddanti.

Tisana per tosse stizzosa:

-Papavero o Piantaggine

-Malva
-Tiglio
-Liquirizia

1 cucchiaio per tazza, portare a bollore, spegnere, riposare lungamente.

In alternativa alla tisana, per chi è di fretta, ci sono gli sciroppi a oli essenziali, come questo della Pranarom Vie Respiratorie

Gli oli essenziali penetrano velocemente e la dose da usare è a cucchiaini ( così lo sciroppo dura molto di più ).

Per le tossi stizzosa può essere utile succhiare un quadrattino di succo puro di liquirizia.

Se di notte la tosse è insistente torna utile un impacco freddo sul collo con la ricotta .


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

#tosse #pranarom #tiglio #fuoco #difeseimmunitarie #dormire #rimedinaturali #rimedinaturali #elettraerboristeria

Perché è importante scaricare bene tutti i giorni

Non scaricare bene crea un sacco di problemi : gonfiore, dolori di pancia, alito cattivo, affaticamento del cuore, impurità sulla pelle e nei capelli, emorroidi, scarsa memoria.

Quando non scarichiamo, accumuliamo tossine, sia assorbite dell’ambiente che prodotte dal corpo o assunte con i cibi.

Le tossine per la maggior parte sono liposolubili, cioè si sciolgono e vengono trasportare e depositate nel grasso.

Il cervello è fatto di grasso, e le tossine se si depositano in esso, creano enormi problemi.

Alcuni studi correlano la malattia di Parkinson ad un sovraccarico tossico a livello cerebrale, specialmente di metalli pesanti come Piombo, Alluminio, Mercurio, Rame, Cesio.

Questi metalli pesanti e le altre tossine, devono essere elaborate ‘correttamente’ dal corpo, per essere eliminate con la bile attraverso le feci.

Scaricare bene è importantissimo.
( Se le analisi del sangue mostrano le transaminasi fuori, significa che il fegato non riesce a elaborare le tossine per eliminarle).

Come aiutare il corpo ad eliminare le tossine, tramite la bile?

Scaricare tutti i giorni.

Come?

(Scegliere quello che è più adatto ed efficace per sé) :

1- Bere un bicchiere grande di acqua e Magnesio,
2- Bere acqua e limone al mattino
3- Bere acqua limone e 1 cucchiaio di olio di oliva
4- Prendere i semi di lino, o sciroppi emollienti ( Modulax)
5- Camminare per muovere il diaframma
6- Bere 2 lt di acqua al dì, circa ( 30 ml per kg di peso).
7- Aggiungere grassi alla dieta
8- Sentire un osteopata
9- Sentire un chinesiologo
10- Fare yoga o ex simili
11- Sistemare la disbiosi, prendere fermenti.

Un intestino pulito tiene pulita la mente.

( liberamente tratta da un corso con la dr. F. Marinelli)


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi


Il fegato è un organo importantissimo.

Lavora costantemente ed esplica 500 funzioni metaboliche.

Per fortuna si rigenera, ed è l’unico organo che possiede questa capacità.

Per mantenerlo in salute, oltre a limitare alcool, fumo, inquinanti, a periodi è utile ‘depurarlo’, alleggerirlo, aiutarlo.

I cambi di stagione sono i momenti ideali per attuare una ‘cura’ depurativa.

Con tisane depurative o sciroppi, miglioriamo la funzionalità epatica, lo stato della pelle, l’energia e aumentiamo di capacità difensiva.

Una tisana depurativa può essere:

Frassino
Carciofo
Menta o Liquirizia
Finocchio
Tarassaco

La parte amara del frassino, carciofo, tarassaco, drena il fegato, ma è moderata dal finocchio che sgonfia e dalla menta e liquirizia che aiuta a digerire.

Per permettere che il processo di depurazione avvenga, bisogna ricordarsi di bere.

L’acqua è il primo depurativo.

Non possiamo pulire qualcosa solo con spugna e detersivo, l’acqua è fondamentale.

Osserva le labbra e il bordo unghie.

Se le labbra sono un po’ raggrinzite, è segno di carenza di acqua, se il bordo unghie è rosso, hai bisogno di bere di più.

Anche il mal di testa può essere da carenza di acqua.

Con poca acqua il corpo si intossica.

( chi è in gravidanza, non deve depurarsi ).


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati

 

#erborista #saluteebenessere #tisane #rimedinaturali #cornedovicentino #elettraerboristeria

error: Il contenuto è protetto!!