Quando vuoi fare un regalo ad un’anziano o vuoi regalare salute…

Gli zuccheri semplici che si trovano in bibite, dolci, gelati…

Quando si ingrassa senza una degna ragione collegata alla quantità di cibo assunto, il problema può trovarsi nella “resistenza insulinica”.

L’insulina NON è la glicemia.
La glicemia mostra quanto zucchero circola nel sangue, l’insulina misura la quantità di ormone (insulina) prodotto dal corpo e presente nel sangue.

Cosa fa l’insulina?
Essa trasporta lo zucchero (il glucosio) dal sangue ai muscoli, alle cellule, al fegato.

Quando lo zucchero, traghettato nelle cellule, ha occupato tutti gli spazi disponibili, l’insulina non riesce più a farlo entrare e depositare allora viene trasformato in grasso.

Possiamo avere una dieta con pochi carboidrati, ma se l’insulina è alta, sia zuccheri che proteine, verranno comunque trasformati in grasso che verrà depositato.
Come abbassare l’insulina?

    • con il digiuno intermittente,
    • con una regolare attività fisica,
    • con tisane di cannella o le bustine Classic l, della Yogi Tea,
    • con il ginseng.

I prodotti consigliati in questo articolo:


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

 

La dieta che si deve attuare se si ha la glicemia mossa,
ha alcune regole di base:

Assumere farmaci per la glicemia, come la metaformina, determina un cambiamento nella dieta.

Bilanciare il pasto (proteine, amidi, grassi, verdura insieme), cercare di mangiare verdure prima del pasto e di non mangiare solo pasta, è molto importante.
Diminuire la quantità di: farinacei, dolci, pasta, frutta, durante il dì, fare semi-digiuno almeno 2 volte alla settimana e sentire un nutrizionista per una dieta chetogenica è consigliato.

Se invece si sta assumendo un farmaco, valgono tutte le stesse regole, tranne per il semidigiuno.

1) Un semidigiuno migliora il profilo glicemico.

2) Mentre invece se si sta assumendo il farmaco metaformina o simili, dove viene impedita la trasformazione del grasso in zucchero, un semidigiuno non va bene.
In questo caso è meglio mangiare con poche farine o amidi, ma devono essere sempre presenti, ed ad intervalli regolari.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

 

Quando al mattino la glicemia si trova spesso sopra i 90-95
è meglio aiutare il corpo a gestire meglio gli zuccheri.

Una tisana con piante che aiutano a regolare la glicemia, può essere un buon modo per iniziare a prendersi cura di sé.
Tisana coadiuvante i disturbi collegati ad iperglicemia.

  • Galega
  • Bardana
  • Eucalipto
  • Cannella
  • Frassino

La Galega è una pianta da cui si sono estratti i principi attivi per produrre farmaci specifici.
Questo è uno studio di Pub Med che valuta la >> 🌿 GALEGA OFFICINALIS

Altre buone abitudini da assimilare sono:

    • bere prima di mangiare, per evitare di abbuffarsi,
    • iniziare il pasto con verdure, solo se si ha uno stomaco forte e digerisce bene,
    • bilanciare il pasto abbinando: proteine, verdure, grassi e pochi amidi,
    • mangiare la Crema di cocco mandorle datteri, della Rapunzel, per tappare la fame ed evitare spuntini con dolci o farine,
    • eseguire regolare attività sportiva.

Se non si riesce a gestire la fame, significa che manca qualcosa.
Compensare le carenze solleva da quel senso di…”voglio mangiare qualcosa”.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

 


I prodotti consigliati in questo articolo:


error: Il contenuto è protetto!!