Tag Archivio per: acqua fredda

Usare l’acqua per “curare” è un pratica antica…

Quando la tosse ci impedisce di dormire.

 

Quando la gola gratta fino a bruciare, oltre che i rimedi specifici da prendere internamente, si può agire all’esterno.

Applicare un impacco freddo, decongestiona, solleva, spegne l’irritazione.

Procedimento:

 

Prendere una bacinella, aggiungere acqua e un ghiaccio finto.

Immergere una pezzuola di cotone e applicarla sulla gola ( non sulla zona clavicole ).

Cambiarla spesso, che resti fredda.

Se non si vuole usare l’acqua fredda, si può usare la ricotta o un qualsiasi elemento freddo.

La sensazione di sollievo è molto veloce, specie se si è a letto e non si riesce a dormire.

Una notte, il mio compagno non riusciva a dormire per la tosse.

Ero a casa sua e ci conoscevamo da poco.

Non aveva in casa né propoli, né oli essenziali, un ghiaccio finto in congelatore e nemmeno la ricotta.

Alla disperata ho guardato in freezer.

C’era una busta di piselli . Ho preso quelli.

Applicati sul collo, dopo 10′, dormiva.

Il giorno dopo abbiamo mangiato piselli 😉 .

In casa abbiamo molte risorse da usare in caso di necessità. Importante è ricordarle.

Gli impacchi sono semplici e potenti. Usali.

Se non sai quale impacco può essere utile, o per mille altri suggerimenti, ricorda che c’è il blog di Elettra Erboristeria.

Nel blog trovi tutti i post scritti e la possibilità di fare ricerca per argomento o parola.

È gratuito, è facile da usare.


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

Tag Archivio per: acqua fredda

La Vitamina del Sole è la vitamina D.

Nome non perfettamente corretto, perchè non è una Vitamina ma molto di più.

Le vitamine sono sostanze che non riusciamo a produrre e che dobbiamo assolutamente  introdurre,  ne abbiamo bisogno in piccole quantità.

La Vitamina D. invece, è prodotta dal nostro corpo quando la pelle è esposta al sole. ( con dei passaggi prima e dopo l’esposizione per la sua completa formazione e attivazione). I recettori per la Vit D sono presenti in quasi tutti gli organi (cioè influenza molti processi nei rispettivi distretti).

Quindi la Vitamina D è assimilabile agli  ormoni.

La possiamo trovare nell’olio di pesce di acqua fredda, nelle sardine, e nelle uova ( delle galline allevate al Sole, quindi all’aperto), ma il suo contenuto è troppo basso per sopperire al  nostro bisogno di Sole.

Dal sole di Novembre fino al  sole Marzo l’irraggiamento  è troppo debole per poter produrre Vit. D.

I mesi migliori per accumulare Vit. D. sono Luglio, Agosto, Settembre. Se il nostro primo Sole è quello estivo , non possiamo  esporci  senza protezione. Anche se dalla  protezione n 15  tutti i raggi UVB indispensabili per la produzione di Vit D sono bloccati.

E’ consigliato fare un dosaggio di Vit D in Primavera per capire quante scorte si sono consumate e valutare con il medico se e quanto integrare ,  e un dosaggio a fine estate per valutare quanta ne è stata accumulata per affrontare l’Inverno.

Per produrre Vit D, si consiglia un’esposizione al Sole di mezz’ora 3-4 volte la settimana .

La Vit D. influenza :

  1.  La sensibilità alle  malattie da raffreddamento e simili
  2. -i problemi articolari e la fibromialgia
  3. -migliora i problemi di pelle
  4. -l’osteoporosi
  5. -gli squilibri endocrini specie per la tiroide, ovaie e pancreas

 

Appunti tratti da corsi con i dr:

  • dr.Serena Missori, endocrinologa,
  •  dr. Bellingeri, oncologo
  • dr Massimo Orlandini

www.paginemediche.it/benessere/cura-e-automedicazione/carenza-di-vitamina-d-sintomi-conseguenze-e-rimedi

Ne parleremo alla serata informativa gratuita il 24 Marzo , venerdì, ore 20.30

presso Elettra Erboristeria, Cornedo Vicentino

 

error: Il contenuto è protetto!!