Tag Archivio per: caldo

Abitare in pianura o vicino ad un lago ha un’ influenza diversa sia sul corpo che sulla salute.

Ogni luogo ha delle caratteristiche tipiche costituite da elementi che lo formano.

Al mare c’è più sale, che tende a seccare mentre in montagna c’è più freddo.
Al lago c’è più umidità, data dallo specchio d’acqua racchiuso mentre in campagna c’è più ristagno.

Nella medicina antica, per curare una patologia, veniva considerato anche il luogo dove la persona abitava.
E nel consigliare la cura, si teneva conto dell’ambiente ideale perché il processo di guarigione si compisse.

A chi era nervoso, veniva consigliato il lago, a chi soffriva di ristagni e malanni articolari, era suggerito il mare, oppure chi sudava copiosamente, doveva trascorrere del tempo in montagna.

Perché la malattia non è solo un organo o un distretto che non funziona, un accidente che ci prende senza preavviso, possiede un senso e un ordine a cui bisogna dare una nuova direzione.
La medicina antica era saggia.
Recuperare ciò che rimane è indispensabile per non perdere un patrimonio storico e culturale antico.

(tratto da: “Il poema della medicina.” Avicenna)

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

 


Avere uno spasmo doloroso alla pancia è un sintomo chiaro di difficoltà digestiva.

Si può avere il “crampo-spasmo” e poi scaricare in modo molle o senza scarica.

Si può avere crampo-spasmo alla pancia quando:
  • si mangia cibo freddo (verdure cruda, macedonia, frutta cruda).
  • si mangia in ambiente freddo.
  • si mangiano cibi verso cui siamo allergici o intolleranti.
  • si mangia e si prende una grande arrabbiatura.
Cosa fare quando si sente il crampo-spasmo?
Bere qualcosa di caldo e se possibile leggermente amaro, come camomilla, oppure finocchio in tintura madre, o amaro alchemico.
Se la situazione continua a presentarsi, meglio controllare la tiroide, la vit B12.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

Un qualsiasi disturbo, nel suo nascere o presentarsi, ha delle specificità che sono proprie.

 

Queste specificità possono essere divise in due grandi categorie che ci aiutano a comprendere come agire nell’immediato.

I disturbi possono essere caratterizzati da calore, “brucianti“, oppure mostrano un lato freddo e sono “pesanti“.

Per ogni disturbo si cerca di agire in un primo tempo con il suo contrario, finché non sentiamo il nostro medico per definire una diagnosi corretta.

 

Per esempio:

Un fastidio bruciante nello stomaco ha bisogno di qualcosa che fermi, rallenti, spenga l’acidità.

Un peso sullo stomaco ha bisogno di una tazza di tisana calda o un amaro per sbloccarsi.

Un’emorroide bruciante ha bisogno di qualcosa che rinfresca.

Le mani ghiacciate, una borsa dell’acqua calda.

Una febbre alta è gestita con impacchi freddi.

Un senso di freddo per una febbre all’inizio del suo percorso risponde bene a una tisana calda e stare fermi sotto le coperte.

Un ginocchio caldo e dolorante migliora con un impacco di argilla fredda.

Uno strappo ha bisogno di un impacco caldo.

Su una scottatura bruciante non mettiamo acqua calda.

 

Fare attenzione a come descriviamo il disturbo ci aiuta a capire come muoversi senza fare danni.
Ci aiuta a dividere il disturbo in due grandi categorie: ciò che brucia fa caldo, si muove; ciò che pesa e sta fermo è freddo.

Per ogni descrizione precisa c’è una tisana che coadiuva la situazione.

Tisana rinfrescante:

Escolzia
Piantaggine
Achillea
Malva

Tisana riscaldante:

China
Timo
Tiglio
Sambuco

Caldo o freddo? Di cosa hai bisogno?


 

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

 

Si possono mangiare le zucchine crude ?

Le zucchine crude al posto degli spaghetti , meglio di no.

Secondo la dietetica antica , i cibi possono essere impiegati per gestire il caldo e il freddo.

Speziati, per resistere al freddo, in agrodolce, per sopportare il caldo.

Non è mai stato consigliato il cibo crudo così in abbondanza, come siamo abituati a mangiare oggigiorno.

Le verdure crude, le insalatone, la frutta, i gelati, i succhi, lo yogurt, sono cibi che, se assunti in abbondanza, deprimono lo stomaco.

E’ meglio assumerli alternandoli a cibi cotti. Se mangiati in abbondanza i cibi crudi, creano problemi che si faranno vedere ai primi freddi.

In più le verdure della famiglia dei cocomeri come le zucchine, sono migliori da cotte , proprio perché ” pesanti ” nella loro freddezza costituzionale.

Nemmeno in luoghi caldi come la Sicilia, si mangia tutto crudo.

Quindi se vuoi stare in salute, mangia freddo, ma cotto, e usa solo una parte di crudo.

Queste indicazioni sono importanti per chi è di costituzione Acqua e Terra, o per chi soffre di insufficienza di stomaco, ha spesso catarro o tosse, soffre di gonfiore alle gambe , agli occhi o nota ritenzione idrica.

E non vanno bene per chi ha la patina bianca sulla lingua.

Gli spaghetti di zucchine vanno bene solo alle persone calorose, asciutte, con uno stomaco forte , la lingua rossa.

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati

Quando le gambe sembrano pali, oppure fanno male , bisogna aiutare il corpo a gestire il ritorno venoso e linfatico.

 

Camminare almeno mezz’ora al giorno, migliora tutta la parte linfatica.

Bere a sufficienza in base al proprio peso, lavoro, dieta è fondamentale.
( se si lavora con l’aria condizionata, si avverte meno la sete,, ma bisogna comunque bere)

Se si ha una dieta con pochi carboidrati, per restrizione calorica o per scelta, è ancora più importante bere per diluire gli scarti derivati dalle proteine.

Se si soffre di forte ristagno e ritenzione idrica, bisogna fare attenzione a non abusare di frutta cruda o verdura cruda.

Per sollevare il disturbo si può usare un integratore di Vite rossa e/o Centella, che con il loro contenuto di flavonoidi e tannini, aiutano la circolazione e la formazione del collagene.

Aggiungere dei pediluvi con salvia , e creme o spray con oli essenziali, migliora tutto il processo.

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino

 

Quando scoppia il caldo, bisogna ricordarsi di reintegrare i liquidi persi con la traspirazione ( anche chi non suda ) e integrare sali minerali.

 

Per reintegrare i liquidi abbiamo a disposizione :
– l’acqua ,
– l’acqua frizzante,
– tisane fredde,
– acqua arricchita di sciroppi come sambuco, menta, tamarindo.

Per reintegrare i sali minerali :
– acqua e sali minerali ( per esempio Regobasic )
– brodo di verdure
– centrifugati

Per chi ha uno stomaco debole, soffre di reflusso o difficoltà digestiva e per chi è di costituzione acqua e terra, serve un’attenzione maggiore nella scelta del tipo di bevanda.

Va meglio l’acqua frizzante rispetto a quella liscia, vanno bene le bevande con lo zenzero o acqua addizionata di sciroppi, attenzione a non esagerare con i centrifugati o gli estratti.

Per le persone sportive, o di costituzione fuoco e aria, è indispensabile idratare il corpo con acqua e sali minerali.

Vanno bene comunque sia l’acqua con sciroppi e il brodo di verdure.

Ideale per loro acqua e menta o karkadè.

Non vanno bene per nessuno le bibite gassate , perché troppo piene di zucchero , coloranti e fosfati, che consumano calcio e scompensano la glicemia.

Ricordarsi di bere nella prima parte della giornata è importante per non caricare la notte di un lavoro di filtraggio ulteriore.

Attenzione ai bambini , specialmente Fuoco o Terra, che si possono disidratare facilmente e scaldare troppo.

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino

Bere non basta per dissetarsi .

A volte bisogna aggiungere qualcosa all’acqua , come limone, sciroppi , foglioline di menta , per modificare e arricchire di gusto la bevanda, e poterne berne facilmente una quantità adeguata per dissetare il corpo.

Ma c’è una tisana che bevuta fredda, disseta piacevolmente.

È menta e liquirizia.

Far bollire 2 cucchiai in 1 litro d’acqua per 1- 2 minuti e lasciare raffreddare .

Si può congelare, o mettere in frigo per 2 giorni.

Bisogna bere anche se si lavora in luoghi non caldi, con l’ aria condizionata, perché la pelle traspira ugualmente.

La carenza di acqua crea problemi alla :

– vista
– pressione
– stanchezza
– stitichezza
– dolori alla schiena
– cistite
– digestione difficile
– secchezza sulla pelle

Chi è di costituzione fuoco o aria deve bere di più di chi è di costituzione acqua o terra.

Qui trovi il test per capire di che costituzione sei.

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati

 

Non siamo più in grado di sopportare il sudore sulla pelle dovuto dal caldo.

Lavoriamo in luoghi e in modi dove il sudore e l’odore è sgradito o ci mette a disagio.

Per questo ci viene in aiuto l’aria condizionata.

Ma attenzione , non è una facilitazione alla vita a costo zero.

Se la usiamo troppo, o a temperature troppo basse, possiamo avere conseguenze.

Il più spiacevole effetto indesiderato è : il colpo di freddo da aria condizionata . Può causare , diarrea , paresi al viso, sinusite, blocco alle braccia o torcicollo.

Un altro effetto è l’insofferenza verso il caldo con malessere e disagio.

Bisogna gestire la temperatura in modo da sentirsi bene, tenendola più alta possibile e non direzionarla direttamente addosso.

Se capita un colpo di freddo , aiuta bere una tisana di camomilla e tiglio se prende lo stomaco e l ‘intestino. O Ribes in gocce.

Nei casi più difficili, bere  una tisana di  China.

L’alternativa è installare una ventola da soffitto. Essa muove l’aria e non disturba come l’aria condizionata, creando intolleranza al caldo.

Ammalarsi a causa di aria condizionata è una brutta esperienza.


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino

foglie di salvia ampie e carnose su cui c’è appoggiata una coccinella rossa a puntini neri

Come regolare il sudore con il cibo.

 

Sudare è un meccanismo difensivo del corpo per regolare la temperatura interna.

La nostra temperatura ha un range di movimento molto limitato. Se la temperatura sale troppo o scende troppo, tutto il corpo è in difficoltà.

Quindi non si deve fermare il sudore, ma se è eccessivo, si può aiutare il corpo a traspirare in modo uniforme .

Fare :

– stare a piedi scalzi
– fare dei bagni freddi alle gambe
– bere tisane di karkadè
– bere tisane alla salvia
– mangiare salvia
– mangiare cibi in agrodolce
– non usare spezie ( si agli aromi)
– limitare i cibi che riscaldano.

Qui riporto il sugo alla salvia, molto buono.

– 30 foglie di salvia
– 80 g mandorle
– olio extravergine di oliva
– pasta o riso per 4 persone.

Tritare insieme grossolanamente Salvia, mandorle.

Metterle in teglia con una dose generosa di olio extravergine di oliva , saltare per qualche minuto.

Cuocere riso o pasta, aggiungere scolata al sugo, far saltare un po’ con un po’di liquido di cottura.

Servire e gustare.

Qui il link della ricetta .

Il cibo ci può aiutare veramente a stare bene.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

La qualità e la scelta del cibo deve cambiare con il cambiare della stagione.

 

Come il minestrone di legumi è tipico dell’autunno , ci sono chiare indicazioni di scelta dei cibi per l’estate, secondo la medicina antica.

Il principio fondamentale è quello di far circolare, rinfrescare, assottigliare il sangue.

La cucina deve farsi più semplice, con cotture leggere, uso limitato delle spezie, evitare le carni pesanti , i latticini stagionati.

Limitare i cibi dolci, lo zucchero.

Preferire carne cotta con aceto , riso, orzo , verdure ricche di acqua come zucchine e cetrioli o in agrodolce. pesce, uova cotte poco.

Il ghiaccio fa sempre male, a parte ai sanguigni ( che è la costituzione aria ).

Alleggerire la quantità di cibo in giornata, mangiare meno, saltare a volte la cena o il pranzo , o la colazione .

Usare piante fredde se si soffre molto il caldo, come :

Rosa, Karkadè, Escolzia, Papavero, Gramigna , Achillea, Piantaggine.

Le bevande vanno diluite e devono essere abbondanti per reintegrare liquidi e sali.

Per chi è di costituzione Fuoco o Aria, seguire queste regole preserva da disturbi e malattie.

I sintomi da troppo calore sono : bocca amara, bruciori di stomaco insonnia, agitazione, occhi arrossati, urina carica.

Per chi è di costituzione Terra o Acqua , deve bilanciare anche il ristagno circolatorio e il freddo costituzionale con piante che tonificano la digestione. ( Liquirizia, Camomilla romana, Finocchio, Anice).

Ogni persona ha delle caratteristiche specifiche , che si riassumono nella costituzione.

Conoscerla ci aiuta a scegliere cosa e come mangiare per stare in salute.


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino.

error: Il contenuto è protetto!!