Tag Archivio per: cura

Ogni cura ed ogni guarigione è basata sulla parola.

È tramite il racconto di sé, dei propri dubbi, sensazioni, emozioni, sintomi che si costruiscono storie e si delineano percorsi.

Ed è proprio sul racconto che si basa il primo master di medicina narrativa alla Columbia University di New York.

Perchè il racconto di sè è la prima forma di cura e se raccolto da un medico che possiede abilità nel riconoscere, assorbire, interpretare le storie dei pazienti, allora la parola è lo strumento per una medicina a tutto tondo.

Una medicina che considera la persona come essere umano e non solo come macchina da aggiustare, una medicina dove empatia, ascolto, riflessione e fiducia costruiscono la struttura della Medicina Narrativa.
(Rita Charon- Arthur Kleinman- Melvin Koner).

Avere cura e rispetto delle parole è il primo passo che possiamo compiere come esseri pensanti dotati di questo grande strumento.

Cura delle parole dette, rispetto dei silenzi che caricano di valore le parole, attenzione per le parole raccontate e ricevute.

Perchè sulla parola e sulla sua valenza curativa si basa tutto il nostro vivere.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

 

Abitare in pianura o vicino ad un lago ha un’ influenza diversa sia sul corpo che sulla salute.

Ogni luogo ha delle caratteristiche tipiche costituite da elementi che lo formano.

Al mare c’è più sale, che tende a seccare mentre in montagna c’è più freddo.
Al lago c’è più umidità, data dallo specchio d’acqua racchiuso mentre in campagna c’è più ristagno.

Nella medicina antica, per curare una patologia, veniva considerato anche il luogo dove la persona abitava.
E nel consigliare la cura, si teneva conto dell’ambiente ideale perché il processo di guarigione si compisse.

A chi era nervoso, veniva consigliato il lago, a chi soffriva di ristagni e malanni articolari, era suggerito il mare, oppure chi sudava copiosamente, doveva trascorrere del tempo in montagna.

Perché la malattia non è solo un organo o un distretto che non funziona, un accidente che ci prende senza preavviso, possiede un senso e un ordine a cui bisogna dare una nuova direzione.
La medicina antica era saggia.
Recuperare ciò che rimane è indispensabile per non perdere un patrimonio storico e culturale antico.

(tratto da: “Il poema della medicina.” Avicenna)

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

 

“Mamma guardami” dice il bambino mentre gioca, ma non desidera che la mamma intervenga.

La mamma ha mille cose da fare e, stare ferma a guardare, in silenzio, in attesa, in osservazione attenta, sembra una perdita di tempo.
C’è la cena da preparare, i panni da lavare, il lavoro portato a casa da concludere.

“Mamma guardami”.

Questa richiesta chiede la presenza paziente e la capacità di stare, di osservare senza il fare.
Produrre, correre, arrivare, concludere, accumulare non è parte di questo gioco.

Guardare, stare fermi, non intervenire è ciò che serve per costruire il senso di valore, di fiducia, di posto nel mondo.
Essere guardati avvalla il diritto di esistere, l’importanza del proprio essere.

“Mamma guardami” è la richiesta più profonda e importante a cui dobbiamo saper rispondere con un sì, ti guardo.
Di questo sguardo abbiamo profondamente bisogno, da piccoli e da adulti.

Guardami! Possiamo chiederlo al compagno, al medico, all’amico.
Dimmi con il tuo sguardo che esisto, che ho valore, che sono importante per te.

Lo sguardo come mezzo potente di legame, valore, cura.
Perché in un mondo pieno di parole e immagini, abbiamo tutti bisogno di uno sguardo, di essere visti.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

 


Inizia nelle piccole articolazioni, che risultando dolenti al tatto e calde.
Poi il dolore svanisce e resta un rigonfiamento.

È l’artrosi. Una degenerazione del tessuto, delle ossa, delle cartilagini delle dita.
Ma perché si manifesta così?

Perché nelle dita? Cosa significa ?

Per gli antichi l’artrosi alle mani era il segno, prima di tutto, di uno stomaco insufficiente.

Il cibo, non digerito bene, restava nel sangue e per non creare danno veniva depositato lontano dagli organi vitali, quali fegato, cuore, polmoni.
La cura, secondo gli antichi, iniziava dal rinforzare e migliorare la digestione, con piante amare e digestive.
Poi si aggiungevano piante antinfiammatorie, come curcuma, china, frassino, equiseto, echinacea.
E si concludeva con qualcosa che purgasse gli umori crudi (cibi non digeriti e non lavorati bene dal corpo) con piante lassative come Rabarbaro e Senna.

Oltre la cura con le piante, si abbinava un’igiene alimentare, eliminando i cibi troppo pesanti, si applicavano compresse sulle mani e sul corpo, si eseguivano orticazioni o si facevano bagni caldi-freddi per stimolare la capacità della pelle di veicolare le “tossine”.

Un approccio a tutto tondo, che poneva la persona al centro.

Una visione d’insieme che anche se non condivisa nella “cura”, oggi può essere recupera come programma a step da seguire.
Per l’artrosi serve un intervento:
  • alla dieta.
  • allo stile di vita.
  • alla capacità di eliminazione.
  • integrando carenze e sostanze funzionali.
  • porre uno sguardo anche alla vita emotiva.

Perché la malattia è sempre di tutto il corpo anima compresa.

Per approfondire >> 🌿  Tisana per le ossa


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi


Non occorre avere molti prodotti,
non serve seguire sequenze impegnative.

Un buon latte detergente prodotto con materie prime selezionate, massaggiato lentamente e la crema detergente, tutto Dr.Hauschka e il è risultato assicurato.
Il latte può essere massaggiato al mattino e alla sera sul viso umido, si stende morbidamente, pulisce e nutre.
Si toglie con l’acqua o una spugnetta.
Poi si applica la crema detergente, che pulisce in profondità, chiude i pori, protegge il film lipodico della pelle.
Anche qui si sciacqua con acqua.
Si termina con il tonico spray, ricco di piante e minerali per portare riequilibrio e sostegno alla pelle.
Pochi prodotti, 3.
Pochi passaggi. Veloci.

Ci si mette più tempo a scriverli che ad effettuarli.

Dopo questo trattamento, base per tutte le pelli, ideale per la pelle secca, spenta, che tira, l’effetto è immediato.

Alla mattina si applica la crema.
Alla sera siero o nulla.
Ecco un trattento super facile, super efficicace, sintetico ed economico, perché i prodotti DrHauschka durano a lungo.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

Come la casa vecchia dei nonni,
un luogo caro al cuore ma con mille fragilità,
anche il corpo degli anziani è fragile.

La casa vecchia ha bisogno di attenzioni e manutenzioni continue, anche il corpo dei nonni ha bisogno di integrazioni, cura, attenzioni.
Le fragilità maggiori sono:

  • la poco idratazione, integrazioni, cura, attenzioni,
  • la scarsa assunzione di proteine (carne, pesce, uova) e grassi,
  • la difficoltà di assorbimento di minerali e vitamine,
  • la scarsa capacità digestiva,
  • il poco movimento.

Ognuno di questi fattori a cascata ne influenza altri come: stitichezza, catarro, stanchezza, fragilità fisica

Per arginare le fragilità si può: controllare gli esami del sangue (omocisteina, tsh, vit D, b12, emocromo), preparare bottigliette di acqua per misurare la quantità giornaliera bevuta proporre dolci composti di grasso (crema pasticcera, ovetto sbattuto, crema cocco mandorle datteri, burro e marmellata), preparare secondi gustosi morbido (fegato, polpette, frittate), offrire amari dopo pasto, o tisane.

Per ogni punto, confrontarsi con il medico.

 

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

 

Ogni parte del corpo è rimodellata, rimaneggiata, ricostruita , sistemata.

Osservare i cambiamenti a cui è soggetto, ci può aiutare ad avere informazioni sul nostro stato di salute.
I denti ci possono parlano dell’assetto dei minerali e del buon lavoro dei reni.
Macchie bianche o scolorimenti mostrano un problema di fissazione del calcio, o una difficoltà renale.

Cosa Fare:
Controllare la vitamina D e il Paratormone, integrare il magnesio come minerale o l ‘equiseto come estratto secco.
Migliorare il metabolismo del calcio con l’abete o pino in gemme, sono tutti elementi che possono aiutare.
Una dieta con troppe proteine e poca acqua , oppure troppi zuccheri , possono creare uno squilibrio che consuma i minerali e carica i reni.
Sentire il proprio medico, è il primo passo.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

L’urgenza ad urinare, la pipì odorosa , scarsa, o con macchie di sangue , un peso continuo al basso ventre sono i segni di una cistite.

Sentire il medico per definire una diagnosi certa, fare l’esame delle urine per capire quale antibiotico è efficace, per evitare cure inutili per antibiotico-resistenza, è importante.
Nel frattempo ci aiuta :
– Bere per aumentare il flusso ( a meno che non ci sia una prostatite in corso , dove bere molto può peggiorare la situazione).
– Applicare una pezzuola di lana bagnata di oli essenziali ( lavanda o ginepro, eucalipto o rosmarino, veicolati con un olio di base ) sul pube , ricoperto con pellicola .
– Prendere una tisana così composta :

Spirea
Betulla
Gramigna
( Zambotti – Le tisane Terapeutiche ).

Assumere :
Rame e Magnesio in oligoelementi, se la cistite è recidivante . ( Ivo Bianchi – Gli Oligoelementi )

Il mirtillo rosso americano e il d-mannosio migliorano la funzionalità dell’apparato, usate in concomitanza con gocce di uva ursina , cambiano il ph urinario, proteggendo ulteriormente.
Se si assume l’antibiotico, accompagnarlo con axiboulardi ( fungo antibiotico resistente) per 2 settimane e poi riequilibrare la flora con Axidophylus. ( Pegaso- Schwabe )
In più, prendersi del tempo , rallentare.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

I batteri non sono virus.

Siamo ricoperti di batteri sulla pelle, negli occhi, in bocca e dentro la pancia.

I batteri , e la loro varietà e numero è fondamentale per la nostra salute.

L’amuchina o chi per essa, uccide tutti i batteri, e non i virus, una buona igiene passa dalla pulizia delle mani con sapone e non dal distruggere tutto ciò che vive con noi e dentro noi.

Vitamine, digestione, assorbimento, difese, i batteri ci aiutano in questi processi e sono fondamentali!

Distruggere tutto non ci fa bene.

Se vuoi disinfettare, usa gli oli essenziali , che sono antibatterici selettivi, non uccidono tutto , sono antivirali e non hanno effetti collaterali se usati con cura , scegliendo le piante più conosciute.

Tea tree, Lavanda, Eucalipto, Arancio, Limone, Mandarino, Abete, Ravintsara

Ginepro in capsule per ingerire.

La salute è il buon equilibrio del microbiota.


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino

error: Il contenuto è protetto!!