Tag Archivio per: #digiuno

Più la cintura si allarga, più la salute peggiora.

Spesso in modo silente accumuliamo scorte come se dovessimo affrontare un lungo magro inverno.
Alleggerire la quota di cibo per qualche giorno per un periodo di 3 -6 mesi può portare enormi benefici senza accusare troppa fatica.

Come:
Sfruttando il bel tempo e la bella stagione per fare semi-digiuni, mangiando solo mattina e sera, o rispettando le 18 ore di pausa, 2 volte alla settimana.
Oppure alleggerendo i pasti.

Il caldo, la sete, l’abbondanza di frutta e verdura ci aiutano.
Bere acqua, frizzante o addizionata a sciroppo di sambuco o sciroppo d’acero e/o tisane può sedare la fame e permette di saltare o ridurre un pasto.

Limitare un po’ il cibo, aiuta a ridurre il gonfiore, a limitare l’aumento di peso e dona una sensazione di leggerezza oltre che migliorare la salute.
Non sono adatti periodi di digiuno alle donne in gravidanza, bambini in crescita, persone ammalate, debilitate o con problemi alimentari.
Fare digiuno non è difficile, è più la paura di aver fame che inganna, che la vera fame.


I prodotti consigliati in questo articolo:


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

 

Saltare i pasti è troppo dura per attuare il digiuno intermittente di 16-18 ore?

Stare un giorno senza mangiare sembra una delle fatiche di Ercole?
Eppure c’è il desiderio di ricevere tutti i benefici di un digiuno o semidigiuno?
Come:

  • allungamento della vita,
  • pulizia delle cellule morte o danneggiate,
  • alleggerimento del fegato,
  • miglioramento delle memoria,
  • eliminazione dei catarri e molto altro…

Cosa si può fare quando il digiuno è troppo difficile? Si preparano 3 pasti di verdure.
Pomodori o carote, carciofi o verze, crude o cotte, un bel piatto di verdure condite (non troppo crude finché non è estate), riempie lo stomaco e aiuta a non sentirsi spaventati dal vuoto dello stomaco.
Patate e legumi NON sono considerate verdure.

Quando una scelta è troppo difficile per noi in quel momento della vita, c’è sempre una possibile alternativa che soddisfa comunque.
Perché il poco è sempre meglio del niente.

Un semidigiuno a verdure è un’alternativa fattibile.
NON è adatto a donne in gravidanza, persone con colite, anziani defedati, persone troppo magre.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

 

È il modo più facile per avvicinarsi al digiuno.

Il digiuno è una pratica salutare, religiosa, meditativa, antica, saggia e che allunga la vita secondo gli studi più recenti della medicina antiaging.

Di facile applicazione, si tratta di saltare un pasto alla mattina o alla sera, una o due volte alla settimana.

La strategia consiste nel non assumere cibo per un tempo consecutivo di 16-18 ore, durante il quale si può bere a piacere acqua o tisane non zuccherate.

Se si mangia alle 18.00 di sera, poi si salta la colazione e si pranza alle 12:00- 13:00.

Oppure si mangia alle 13.00 e poi si salta la cena e si può fare la colazione alle 7:00 o 8:00 di mattina.

Saltare un pasto se non si è sottopeso, in gravidanza, anziani defedati o affetti da diabete, rinforza il corpo, migliora la digestione, alleggerisce il pensiero.

Possediamo 4 ormoni per gestire la carenza di zuccheri e 1 per gestirne l’eccesso.

Questo significa che non siamo organizzati per digerire continuamente amidi, zuccheri, farine, frutta.
Siamo equipaggiati molto bene per lavorare, reagire, difenderci in presenza di pochi nutrienti.

Prendere l’occasione di saltare un pasto quando siamo troppo di fretta, quando è tardi o usciamo per incombenze è un buon modo per non pensare al cibo e far scivolare le ore facilmente.

Le persone di costituzione Terra, difficilmente sopportano bene un digiuno o semi digiuno.
Di solito nella loro dieta è già presente la restrizione calorica, sono selettivi sul cibo, mangiano normalmente poco.
Per loro il digiuno non va bene.

Per tutte le persone in generale, ma specialmente quelle con: catarro, rosse in viso, sofferenti di pressione alta, dislipidemie, sindrome metabolica, stanchezza senza motivo, ricavano enormi benefici dal semidigiuno.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

 

Il diabete purtroppo, è come un ospite indesiderato.

Il diabete entra senza avvisare, te lo trovi già seduto in cucina, ha già consumato tutto ciò che avevi in frigo e sporcato tutte le stoviglie.

Quando te ne accorgi e vuoi che se ne vada, il danno è fatto.

I danni da diabete arrivano silenziosi e sono pesanti da portare.

  • Calo importante della vista
  • Neuropatie (non si sentono gambe, piedi e mani)
  • Insufficienza renale
  • Cancrena ai piedi
  • Perdita memoria e attenzione
  • Problemi cardio circolatori

Come valutare per tempo se si ha una tendenza a soffrire di diabete tipo 2?

  • Insulina nel sangue alta
  • Glicemia al mattino sopra i 110
  • Omocisteina fuori limite
  • Sovrappeso
  • Pressione alta sopra 90-140
  • Colesterolo buono basso, Hdl sotto 35
  • Trigliceridi alti

Peggiora:

  • scarso movimento
  • vitamina D bassa

Cosa fare? Digiunare.

Quando si hanno valori mossi, il digiuno aiuta il corpo a riprendersi dal sovraccarico, diminuendo l’apporto calorico giornaliero.
Integrare i rimedi che storicamente coadiuvano l’assetto glicemico, come ginseng, mordica, cromo, miscele di piante con galega, bardana, eucalipto, cannella , fiale di zinco-rame oppure:

una tisana per coadiuvare il diabete >> 🌿 TISANA RE MIDA DIABETE

Misurare la glicemia a casa con un glucometro, che è uno strumento economico e facile da usare.

Prendersi cura per tempo dell’assetto metabolico allunga la vita in salute di 10 anni.
E finché non è tempo di andare e il nostro treno non passa è meglio cercare di vivere in salute.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

 


I prodotti consigliati in questo articolo:


È molto più facile accusare un colpo di freddo in primavera che in inverno.

Durante i giorni di fine Marzo il Sole ha una forza maggiore e dona quel senso di calore sulla pelle che però,  se si indossano piumini e maglioni, ci fa scoppiare dal caldo! Per questo ci si spoglia.

Il problema però è che basta una nuvola passeggera, un angolo in ombra, una folata di vento per prendere un colpo di freddo.

Come si riconosce il colpo di freddo?

  • Da quel senso di peso sugli occhi o sulla fronte, come se si avesse sonno.
  • Dal peso sulla fronte se ci si abbassa.
  • Dalla secchezza aumentata delle mucose del naso al mattino seguente, che diventa pieno di crosticine.
  • Da movimenti intestinali accelerati o crampi alla pancia con conseguenti scariche.

Cosa fare per rimediare al colpo di freddo?

  1. Bere una tisana scaccia malesseri composta da China (da cui un tempo si ricavava il chinino, antimalrico), o dalla miscela più delicata da bere composta da Tiglio e Sambuco, adatta anche ai bambini.
  2. Possibilmente assumere un po’ di gocce di Ontano nero (una pianta che governa l’umidità, i catarri e le febbri secondo la gemmoterapia del dr. Piterà).
  3. Qualche goccia di oli essenziali preso in un cucchiaino di zucchero, elimina il fastidio alla gola (per esempio Ravintsara o Sinergia Difese della Pranarom).
  4. Se possibile regalarsi un bel bagno caldo, che riscalda le ossa e scaccia il freddo o meglio ancora una sauna, specialmente se si soffre di sinusite.

Per qualche giorno limitare frutta cruda e latticini, preferire verdure cotte, frutta secca o disidratata e proteine.

E poi ricordarsi che il digiuno è la prima forma di medicina per un corpo in difficoltà.

Un colpo di freddo può essere inaspettato e fastidioso, ma si può gestire facilmente.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi


I prodotti consigliati in questo articolo:



Assumere 2000 calorie al giorno da qualità di cibo diverso, si ottiene la stessa risposta metabolica ? No.

In uno studio, 2000 calorie assunte da una dieta con grassi vegetali e animali, a confronto con una dieta con grassi trans saturi ( industriali ), non ha avuto gli stessi effetti sulle persone. Lo studio ha durato un anno.

I soggetti alimentati con le 2000 calorie di cibi contenenti grassi saturi trans, sono cresciti di peso, triplicando l’accumulo di grasso viscerale, che è infiammatorio.

Questo significa che un pezzo di pane o altro carboidrato e olio di oliva o burro, non sviluppa la stessa risposte di una merendina industriale a pari contenuto calorico.
( studio citato da Tim Spector).

Per questo è importante scegliere bene cosa mangiare e non guardare solo alle calorie.

Una fetta di pane, burro e marmellata è infinitamente meglio di una merendina confezionata o da frigo, pane e formaggio rispetto un tramezzino, uova e bacon rispetto un pasto pronto.

Il burro se scelto bio o da malga, contiene vitamina K, indispensabile per il buon funzionamento metabolico cardio circolatorio.

Mentre fai la spesa, decidi le tue malattie future. Fai attenzione.


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

Il corpo umano ha una grande capacità di adattamento e possiede risorse quasi infinite.

Ho visto bambini crescere a fruttolo e prosciutto , diventare grandi e avere figli.
Donne mangiare solo frutta o solo tramezzini e poco altro e lavorare comunque.
Ma il benessere non è resistere, è stare bene, in salute, senza mille acciacchi al giorno.
Questi 4 , sono i fattori che più influenzano in negativo la salute e la capacità di adattamento del corpo.
Conoscerli, evitarli o compensarli ci premia .
Eccoli :
– Insulino resistenza .
– Esposizione a metalli pesanti .
– Bassa gestione dello stress .
– Disallineamento circadiano.
L’insulino resistenza si vede con : glicemia alta al mattino, insulina mossa, colesterolo e trigliceridi alti.
Oppure da un giro vita in “aumento”.
(Per compensare: sport o movimento , digiuno o restrizione calorica, regole alimentari , bere cannella , integrare ginseng)
L’ esposizione a metalli pesanti può dipendere dal lavoro, da cibo , da amalgame, da inquinanti nell’ambiente .
( compensare : argilla o zeolite, alghe , depurativi fegato come cardo mariano) .
La bassa gestione dello stress è dato sia un tratto personale , una sensibilità, sia dallo stile di vita imposto dalla società.
( compensare : yoga o meditazione, hobby creativi, passeggiare, regalarsi un percorso di psicoterapia, ridere, integrare in modo adeguato elementi essenziali ).
Disallineamento circadiano ( non dormire in modo regolare ) , è causato dal lavoro, dallo stile di vita, dalle luci LED, da carenze o squilibri nel microbiota.
( compensare : melatonina, magnesio potassio, movimento, oli essenziali, piante, fermenti o lattoferrina, tecniche di rilassamento).
Lavorare su ognuno di questi fattori è importante per non sfinire il corpo.

Sentire un medico di medicina funzionale permette di mettere ordine su questi campi.


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi
error: Il contenuto è protetto!!