Tag Archivio per: dormire

L’olio essenziale di mandarino…

Tutti gli esseri viventi devono dormire…

Perché la camera dove riposiamo deve essere fresca?

 

Che rispondiamo a cicli regolari, che dipendono all’alternanza luce-buio, ormai lo sanno anche i sassi.

C’è un ritmo per dormire e uno per avere la forza di reagire.

Un ritmo per gli ormoni e un ritmo anche per l’intestino, che dipende dal fegato, che risponde pure lui alla luce.

E c’è anche un ritmo per la temperatura corporea.

Abbiamo un picco di temperatura bassa, nelle ore centrali del sonno, circa le 3:00-4:00 di mattina e anche alle 15:00-16:00 del pomeriggio.

La temperatura che si abbassa nella notte ha una funzione importante nel regolare la qualità del sonno e nel mantenere l’addormentamento.

Una camera troppo calda disturba questo processo, impedisce un buon riposo e favorisce la disidratazione.

È utile e funzionale avere una camera fresca.

È importante dormire in locali freschi. Basta essere coperti.

In più le persone di costituzione fuoco o aria, sono in difficoltà se devono dormire in una camera calda.

I bambini piccoli di costituzione fuoco sono agitati, disturbati, lagnosi.

È molto utile non avere il riscaldamento in camera e se possibile tenere le finestre aperte.

La testa riposa bene se ‘fredda’ dicevano gli antichi.

Nella foto, il termometro che è nella mia camera, dove la finestra è sempre aperta.

Al mattino uscire dal letto risveglia anche un morto, ma non c’è traccia di aria viziata.


 

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

Cosa può aiutarci a scacciare i pensieri e dormire meglio?

 

Se i pensieri corrono veloci o si rincorrono senza tregua, impediscono il buon sonno e una buona gestione della giornata.

Bisogna trovare il modo di rallentare, fermare, fare pausa.

Porre attenzione al proprio respiro, osservare ciò che abbiamo attorno, ascoltare i rumori che ci circondano sono tecniche facili e a portata di mano per riuscire a mettere uno stop.

E quando non basta?

Le piante ci possono venire in aiuto.

Quella più specifica per il “rimuginare continuo” o i pensieri che corrono veloci è la Whitania somnifera, chiamata anche “ginseng indiano” o “Ashwaganda”.

Tra i suoi componenti ci sono molecole che favoriscono la regolarità del sonno, aiutano in caso di ansia e nei periodi di stress.

Non va usata in gravidanza o se si assumono farmaci che deprimono il sistema nervoso.

Fonte: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26306935/

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

Riposare un po’ e sonnecchiare di giorno, può fare bene, ma non a tutti.

Chi dorme bene di notte , aggiungere minuti di sonno durante il giorno, apporta beneficio.
In questo caso, i minuti onore di sonno aggiuntive , svolgono la loro funzione riparativa e rilassante.
Ma se ci troviamo in una situazione di sonno disturbato durante la notte, allora riposare di giorno non aiuta.
In questo caso, quando tendiamo a dormire poco, e siamo sonnolenti durante il giorno, bisogna evitare di fare
sonnellini, altrimenti questo sonno aggiuntivo, viene sottratto alla notte successiva.
Rimanere svegli, occuparsi in qualcosa che piaccia, aiuta.
Se proprio è necessario fare un sonnellino, una strategia utile è mettere la sveglia 15-20 minuti dopo.
( James Horne)

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi
error: Il contenuto è protetto!!