Tag Archivio per: enzimi digestivi

Non limitarsi per paura di stare male è importante ma…

Il reflusso è come una pentola senza coperchio.

La pentola è lo stomaco; il coperchio della pentola è la valvola dello stomaco.
Se bolliamo il cibo senza coperchio, tutti i vapori salgono verso l’alto e irritano le corde vocali e il naso creando quei fastidiosi sintomi di notte o al mattino come tosse, naso tappato, amaro in bocca, nodo o mal di gola.

Per gestire il disturbo serve come prima azione mettere il coperchio alla pentola! Il coperchio per noi è il glucomannano.

Il glucomannano è una fibra vegetale che, assorbendo acqua, galleggia sul cibo e crea un tappo sulla valvola dello stomaco che, a sua volta, blocca la risalita di acidi o cibo.

E’ preferibile NON mettere cibo nella pentola che trabocca durante la cottura, come minestre, pasta, latte. Piuttosto sono migliori la carne e la verdura cotte in pentola (non a vapore).

Se prendiamo un digestivo è come usare un mestolo per muovere il cibo mentre si cucina, questo evita che trabocchi o che si attacchi.

Sistemata la pentola, bisogna prendersi cura del fuoco, come ?

Controllando:

  •  la vitamina B12
  • l’acido folico
  • il quantitativo di liquidi assunti, se sufficienti

Si può aiutare lo stomaco con:

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi


I prodotti consigliati in questo articolo:


Disturbi di stomaco in primavera

Lo stomaco è più sensibile specialmente durante due stagioni specifiche: primavera e autunno.

Durante queste due stagioni può capitare che si ripresentino sintomi accusati in passato come l’insufficienza digestiva, oppure, oltre che presentarsi sintomi nuovi, possono riacutizzarsi disturbi di stomaco mai superati.
Quali sono i sintomi dovuti a problemi legati allo stomaco?
Acidità, reflusso, nodo alla gola, bocca amara al mattino, alito cattivo, senso di peso sullo stomaco, lingua patinata, mancanza di appetito, gonfiore appena mangiato, presenza di pezzi di cibo nelle feci, nausea e a volte tachicardia.

In questi casi cosa si può fare?

Ridurre il consumo di cibi difficili da digerire per lo stomaco come:

  • insalatone
  • yogurt
  • grandi piatti di pasta o riso
  • pizze alla sera (eccesso di amido).
  • verdure a vapore (troppo ricche di acqua).
  • macedonie
E poi è bene BERE! Che cosa in particolare?
Cercare di bere dopo i pasti tisane digestive, composte da piante riscaldanti come finocchio, anice, cannella, tiglio, melissa, camomilla (tisana digestiva) o assumere amari digestivi ( Bilixir o Amaro Alchemico).

Per chi ama i prodotti fatti in casa, il vino amaro è ideale >> 🌿 Clicca qui per sapere come fare!

Se non basta o si è di fretta è possibile coadiuvare la funzionalità dello stomaco con gocce di piante specifiche:

  • fico in gocce (aiuta lo stomaco, l’intestino e solleva dall’ansia) >> 🌿  Ne parlo in questo articolo!
  • amaro alchemico (mix di piante amare)

E poi ancora è possibile aggiungere al pasto degli enzimi digestivi (Pegastrit Pegaso) oppure l’ananas in capsule (Ananas Cento Fiori).

Digerire bene è la prima importante tappa da controllare per mantenere un corpo sano.

 

I prodotti consigliati in questo articolo:

 

 


Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

error: Il contenuto è protetto!!