Tag Archivio per: il sonno

Ecco un grafico che spiega con i colori quale dovrebbe essere il valore ideale di vitamina D nel sangue.

Perché avere livelli sufficienti o appena sufficienti NON è una buona cosa.
La vitamina D ha capacità terapeutiche importanti, ma solamente se è presente a dosaggi corretti.

Un dosaggio troppo basso limita la possibilità di usufruire della sua capacità regolatrice e protettrice.

NON basta il sole di Aprile, e nemmeno quello di Maggio anzi, il poco sole che prendiamo alle nostre latitudini (Italia Settentrionale) non basta mai, a meno che una persona non sia un bagnino o un muratore spesso esposto ai raggi solari.
Servono più di 4 ore al sole,  con pochissimi vestiti per poter accumulare vitamina D e serve:

  • un fegato efficiente,
  • un intestino a posto,
  • l’assenza di malattie autoimmuni,
  • il NON uso di statine,
  • reni efficienti
  • serve assumere grassi nella dieta perché la vit D dipende dal colesterolo.

Troppi elementi ostacolano i processi di trasformazione ed accumulo di vitamina D.
L’azione più saggia è integrare finché non si è al mare se si è giovani, e integrare sempre se si è in gravidanza, anziani, ammalati, soggetti a depressione, a malattie respiratorie, o si ha un’alta sensibilità al freddo e si soffre si malattie autoimmuni o degenerative.
Parlane con il medico, non accontentarti dei valori che nella tabella sono ‘rossi’.

La vitamina D è molto di più di una vitamina.
Protegge, rinforza, migliora l’umore, la vista, la pelle, le ossa, il sonno, le malattie croniche.

Meglio una vitamina oggi, che una malattia domani.

 

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi


I prodotti consigliati in questo articolo:



L’allergia respiratoria è una brutta faccenda.

Disturba il respiro, il sonno, il pensiero.
Limita o toglie la piacevolezza delle giornate primaverili, tiepide e accarezzate dalla brezza.

Gli antistaminici aiutano a limitare i disturbi, ma chiedono un prezzo da pagare.

Gli effetti collaterali dell’assunzione del farmaco che inibisce l’istamina, si sa, crea sonnolenza, ma c’è di più.
La diminuzione dell’istamina mette in crisi lo stomaco, che non può più digerire come prima.
È utile aggiungere alla terapia farmacologica qualcosa che aiuti lo stomaco a lavorare bene.

Integratori per lo stomaco:

  • Fico in gocce di gemme
  • Amminoacidi in capsule (Aminoform Pegaso)
  • Amaro Alchemico
Perché lo stomaco è la prima porta della digestione e se non lavora bene, tutto il resto procede con difficoltà.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

error: Il contenuto è protetto!!