Tag Archivio per: nonni

Come la casa vecchia dei nonni,
un luogo caro al cuore ma con mille fragilità,
anche il corpo degli anziani è fragile.

La casa vecchia ha bisogno di attenzioni e manutenzioni continue, anche il corpo dei nonni ha bisogno di integrazioni, cura, attenzioni.
Le fragilità maggiori sono:

  • la poco idratazione, integrazioni, cura, attenzioni,
  • la scarsa assunzione di proteine (carne, pesce, uova) e grassi,
  • la difficoltà di assorbimento di minerali e vitamine,
  • la scarsa capacità digestiva,
  • il poco movimento.

Ognuno di questi fattori a cascata ne influenza altri come: stitichezza, catarro, stanchezza, fragilità fisica

Per arginare le fragilità si può: controllare gli esami del sangue (omocisteina, tsh, vit D, b12, emocromo), preparare bottigliette di acqua per misurare la quantità giornaliera bevuta proporre dolci composti di grasso (crema pasticcera, ovetto sbattuto, crema cocco mandorle datteri, burro e marmellata), preparare secondi gustosi morbido (fegato, polpette, frittate), offrire amari dopo pasto, o tisane.

Per ogni punto, confrontarsi con il medico.

 

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

 

Cos’è esattamente un “riscaldo”, e cosa lo provoca?

 

“Avere un riscaldo” è la definizione per un disturbo che non ha una corrispondenza nella medicina moderna.

Eppure è una definizione che rende appieno e in modo immediato un sintomo.

Sono definiti riscaldi:

  • le gengive che fanno male
  • i rossori attorno al naso
  • un senso di cistite
  • un calore nel basso ventre
  • la pipì che sembra bollente
  • un occhio rosso
  • un herpes sulle labbra
  • un bruciore nella zona anale
  • bruciore o caldo agli occhi

Quando è appurato che non ci sono patologie in corso, non c’è segno di infezione, o emorroidi sanguinanti, la definizione di riscaldo trova il giusto posto.

Cosa procura un riscaldo:

  • mangiare troppo
  • muoversi troppo poco
  • muoversi troppo
  • bere troppo poco
  • arrabbiarsi tantissimo
  • dormire poco
  • mangiare troppo tardi
  • mangiare cibi “riscaldanti” come frutta secca, salame, formaggi stagionati, alcolici, spezie, peperoncino.

Quando si presenta un riscaldo, cosa consigliavano i nonni?

  • digiunare
  • bere tisane rinfrescanti
  • bere a sufficienza
  • muoversi dolcemente

Preferire cibi rinfrescanti:

  • frutta e verdura
  • carne bianca o pesce

Durante le feste è facile eccedere e accusare disturbi come i “riscaldi”.

È meglio fare attenzioni e saltare un pasto, bere acqua o tisane.

Tisana rinfrescante:

  • equiseto e frutti bosco
  • malva, achillea, piantaggine, tiglio
  • escolzia, tiglio, malva

 

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino VI

error: Il contenuto è protetto!!