Articoli

Il sole all’orizzonte colora tutto di rosso, in primo piano un ragazzo sul suo skateboard

La situazione che ci ha bloccato in casa sembra stia risolvendosi, mentre la stagione avanza e il sole si fa più alto nel cielo.

 

Studi di tutti i tipi per proteggerci dal Covid, stanno inondando i giornali e la tv, con cure che verranno proposte in futuro.

Ma nel nostro piccolo, quale azione possiamo attuare per essere più forti ?

Integrare la vitamina D.

Passiamo troppo tempo al chiuso, e questo comporta la nostra poca esposizione al sole.

Medici di tutto il mondo stanno pubblicando studi che collegano la carenza di vit D ( ipovitaminosi) e la mortalità per covid.

Nel nostro paese, abbiamo due taliani dell’Università di Torino,Giancarlo Isaia e Enzo Medico che hanno pubblicato il loro studio che mostra questa correlazione.

Integrare è fondamentale, fino a Giugno,poi per i tre mesi estivi non occorre se si sta al sole.
A Settembre si ricomincia.

La soglia tossica di vitamina D nel sangue è 300 ng/ml , la soglia ottimale per le difese è 60-80 ng/ml.

I paesi nordici, usano da tempo cibi con aggiunta di vitamina D, per questo l’incidenza di mortalità è inferiore.

In inverno,se non questo virus, altri virus arriveranno, perché sono parte della nostra storia, ( i virus sono organismi antichissimi ) e in più siamo causa di zoonosi ( salto di specie di virus che normalmente abitano in altri animali).

Oltre che migliorare il nostro impatto ecologico sul pianeta , ( indispensabile per evitare il salto di specie ), possiamo proteggerci integrando una semplice vitamina – ormone , assolutamente innocua ai dosaggi consigliati dal Ministero della sanità , 2000 ui al dì.

Malattie autoimmuni, anzianità, problemi epatici, problemi renali, sovrappeso sono debolezze che mostrano un bisogno di vit D maggiore .

Senti il tuo medico, controlla il valore nel sangue.

( estratto da : David Quammen, e https://it.businessinsider.com/e-ufficiale-la-vitamina-d-ai…)

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

Quando ci accorgiamo di dimenticare qualcosa, o non tratteniamo informazioni importanti, temiamo di aver problemi di memoria.

Cosa si può fare per mantenere attiva la memoria e il cervello?
Ce lo mostra uno studio cinese recentissimo, datato 4 Novembre 2020.

Eccolo :

Il deterioramento cognitivo e lunghezza dei telomeri, nelle persone con età superiore ai 60 anni , è il tema affrontato da questo studio.
Per 12 mesi un gruppo di anziani ha ricevuto un’integrazione di vit D, e un gruppo di controllo ha ricevuto il placebo.
Alla fine del periodo sono state valutare le capacità mentali, mnemoniche .
Il risultato mostra un significativo miglioramento nel gruppo a cui era stata somministrata vit D giornaliera.
La conclusione suggeriva di integrare la vit D per preservare e migliorare la funzione cognitiva , ridurre lo stress ossidativo, e quindi migliorare memoria e salute.
Qui l’integrazione è davvero bassa, ai limiti non aggiornati di 800 ui al di .
Limite rivisto nel 2017 dal sistema sanitario nazionale Italiano a 2000 ui al di.
Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi

In gravidanza ci sono dei valori nel sangue da controllare.

Questi valori sono utili per indagare carenze nutrizionali , oltre che ricercare squilibri o patologie.
Per questo è importante aggiungere agli esami di routine  la vitamina D e la vitamina B12.
  • La vitamina D :
  • regola il sistema immunitario,
  • spegne l’allergia,
  • rinforza la memoria,
  • diminuisce  la depressione,
  • protegge da gestosi e aborti ,
  • permette un maggiore sviluppo del cervello del feto,
  • aumenta le difese, spegne le infiammazioni,
  • evita nel nascituro malattie respiratorie, schizofrenia, autismo e problemi di apprendimento.
  • La vitamina B12:
  • regola l’assorbimento del ferro,
  • la trasmissione degli impulsi nervosi,
  • la digestione, la memoria, la stanchezza,
  • l’ infiammazione dell’apparato circolatorio,
  • l’assorbimento del ferro.

La vitamina D deve avere dei valori sopra i 40 ng/ml

La vitamina B12 deve assestarsi a valori sopra i 500 pg/ml

Dr.ssa Pavaratti.
Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino

Una review (revisione) su 156 studi, ha valutatogli effetti terapeutici della vitamina D.

Questa revisione ha dimostrato che la Vitamina D è protettiva dai danni da infezione virale o batterica, protegge dal danno cognitivo e in gravidanza.
La review suggerisce di portare il valore nel sangue a 50/60 ng/ml, e se il valore è basso all’inizio dell’inverno , procedere ad un’integrazione maggiore per il primo mese per aumentare velocemente il valore nel sangue.
Gli studi mostrano che integrazioni, controllate e prescritte dal medico di 10.000 ui al giorno , per chi è molto carente, è necessario e sicuro. E poi continuare con 5000 ui al giorno per il periodo del rischio infezione.
Ricordo che il ministero Italiano ha la soglia del 2000 ui al giorno, per le persone in salute. Per chi è anziano, diabetico, fumatore, in gravidanza o soggetti fragili, il dosaggio deve essere definito dal medico.
Qui sotto trovate gli estratti degli studi e il link per la lettura dello studio completo .
https://www.mdpi.com/2076-3921/9/9/897/htm#B162-antioxidants-09-00897

Anziani e deterioramento cognitivo:

1 – La mancanza di vitamina D stimola un significativo stress nitrosativo a livello cerebrale, che potrebbe promuovere il deterioramento cognitivo negli adulti di mezza età e negli anziani [ 102].
Pertanto, coloro che hanno una carenza di vitamina D sono generalmente più suscettibili a soffrire di diverse patologie associate all’età come il morbo di Parkinson, l’Alzheimer e le malattie cardiovascolari.
D’altra parte, i soggetti con livelli plasmatici normali di vitamina D hanno generalmente meno probabilità di soffrire di una qualsiasi delle malattie menzionate
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23872023/

Integrazione in caso di carenza :

2 – Alcuni autori consigliano dosi elevate per un breve periodo o basse dosi per un tempo più lungo.
Ad esempio, Grant et al. ha raccomandato alle persone a rischio di COVID-19 di prendere in considerazione l’assunzione di 10.000 UI / giorno di vitamina D3 per un mese per aumentare rapidamente le loro concentrazioni di 25 (OH) D, seguite da 5000 UI / giorno per alcune settimane in più al fine di ridurre il rischio di infezione  https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32252338/

Gravidanza :

3 – uno studio clinico condotto con donne in gravidanza, è stato anche suggerito che la vitamina D potrebbe agire come un inibitore competitivo del citocromo P450scc nelle cellule placentari, evitando la perossidazione lipidica e il fenomeno dello stress ossidativo che solitamente contribuisce allo sviluppo e alla patogenesi di preeclampsia.
4 – In questo senso, è stato osservato che le donne affette da questa condizione avevano bassi livelli plasmatici di vitamina D, mentre l’integrazione di vitamina D era in grado di prevenire o curare l’insorgenza della preeclampsia  87
https://www.mdpi.com/1422-0067/16/6/13043

Fumatori e asma :

5 – la vitamina D può esercitare un effetto antiossidante protettivo sui polmoni e sulle vie aeree in condizioni di stress ossidativo come l’asma o la broncopneumopatia cronica ostruttiva nei pazienti fumatori
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30581330/

Per gestire l’Allergia, ci sono cibi da mangiare e cose da fare.

Una primavera soleggiata, la mancanza di pioggia, il vento leggero, molte piante in fiore, e  l’allergia può mostrarsi nella sua forma peggiore .

Quando iniziano i primi sintomi, che siano prurito al naso o al palato, la goccia al naso, occhi che pizzicano, naso chiuso , è tempo di fare qualcosa .

Pianificare un piano di attacco con un professionista, ad esempio:

Togliere dalla dieta i cibi che stimolano l’istamina, o che ne impediscono l’eliminazione ( degradazione) .

– frutta cruda: fragole, banane, arance, mele ecc.
– frutta secca: noci, nocciole, arachidi, anacardi, ecc
– pomodoro crudo
– crostacei
– cioccolata
– caffè
– formaggi stagionati
– tonno in scatola

Lavare il naso con una soluzione fisiologica o preparati specifici.

Integrare :

Vitamine :
– Vit D, vit A , Zinco.

Assumere drenanti del sistema linfatico:

– Bromelina :antinfiammatorio ed anti-edemico, aiuta a sciogliere gli accumuli di liquido e siero dei processi infiammatori acelerandone il riassorbimento.

– Quercitina che migliora la funzionalità delle vie respiratorie

Gocce antistaminiche o capsule :

– Ribes o capsule e Oligoelementi.

A volte serve un decongestionante del fegato.

Ecco una tisana che coadiuva la terapia medica.
La tisana è di Ernesto Riva, dal suo libro ” Universo delle Piante Medicinali”

Piantaggine 30
Ortica 20
Calendula 10
Agrimonia 20
Mirtillo 20

Perché respirare male crea un sovraccarico di tutto il corpo , e cercare una soluzione completa è importante.

(Riassunto del libro ” Enciclopedia della Medicina Naturale di Murray e Pizzorno, e Natura Medicatrix , di Bruno Brigo)

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino

E’ più importante: Vitamina D e Calcio o Vitamina D e Magnesio ? –

E’più importante, Vitamina D e magnesio.
Di calcio ne abbiamo in abbondanza nella dieta , si trova nell’acqua, nei semi , nel sesamo, nei latticini, nella frutta secca.
Di magnesio siamo spesso carenti.
Il magnesio è fondamentale per trasformare la vitamina D inattiva, nella forma attiva.
La vitamina D , è un ‘ormone’ fondamentale per :
– Rinforza le difese immunitarie – protegge la pelle da eczemi, dermatiti, malattie autoimmuni
– rinforza le ossa,
– riduce l’allergia,
– modula le malattie autoimmuni
– migliora la memoria, la vista
– limita la depressione
E abbiamo bisogno di 300-400 mg di magnesio al giorno, e se possibile, il quantitativo deve essere distribuito durante il giorno.
La mancanza di magnesio provoca :
– difficoltà cognitive
– depressione
– infiammazione
– crampi
Le bibite zuccherate, e alcuni farmaci come Omeprazolo, Pantoprazolo, bloccano l’assorbimento di magnesio.
(  non usare ossido di magnesio, viene poco assorbito )
Dr Cicero Galli Coimbra, neurologo.
Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino Vi
Nel  luglio 2019, ho sofferto della Paralisi di Bell.
È un’infiammazione del 7 nervo craniale , causata da virus o causa ignota , spesso freddo, per cui si ingrossa, e viene compresso dal foro di uscita dalla scatola cranica.
La compressione crea una difficoltà del nervo,  che non trasmette più gli impulsi, e si mostra con una paresi laterale.
L’occhio rimane aperto, la bocca non riesce a chiudere le labbra,  la mimica facciale dal lato offeso è assente.
A distanza di 1 anno, sono completamente guarita .
Vi scrivo qui sotto cosa ho fatto, e cosa ho cambiato, perché ogni malattia insegna qualcosa se si è disposti ad imparare.
– Assunzione di vit D ad un dosaggio europeo 10.000 ui al di
– gocce di  Ontano nero, per gestire il freddo
Ribes, come simile cortisone
Ravintsara olio essenziale per fermare il virus ,
–  vit B12, Ferro , e Zinco, perché ero risultata carenze.
– magnesio
– Tationil in fiale iniettabili
 – massaggio sul viso con oe di  Ravintsara ed esercizi per nutrire il nervo .
– riposo .
 – mesoterapia al viso ( un tipo di agopuntura) dal dr Rosali Vicenza 333 358 3399, medico consigliatomi dal dr Romano Visentin 328 568 4009 , a cui avevo chiesto aiuto.
La prima settimana ho assunto cortisone .
I primi sintomi di miglioramenti sono iniziati 30 gg dopo.
La motivazione della malattia può essere ricercata nella stanchezza data da troppi impegni e poco sonno , poco movimento fisico, e nella carenza di minerali e vitamine fondamentali , oltre al colpo di freddo che c’è stato ( ma che è stato l’elemento finale).
Le carenze di vitamina e minerali non mi davano segni specifici o sintomi , in questo caso un controllo, più completo,  nelle analisi del sangue avrebbe mostrato la debolezza.
Bevevo anche poca acqua ( credevo di bere, solo quando l’ho misurata ho avuto chiaro che era insufficiente).
La stanchezza, il bisogno di dormire, l’acqua ,  il poco movimento fisico invece , sono allarmi che non ho ascoltato,  immersa in una cultura del fare , aiutare, esserci, amare .
Ma a che serve raschiare il vaso per dare , quando poi non resta più nulla per sé?
Trovare un equilibrio tra dentro casa e fuori casa,  dentro sé e le persone care,  è un’altro elemento da imparare per stare in salute.
Ora, ho integrato le  carenze di minerali e vitamine  e le controllo.
Mi dono più tempo per dormire .
Faccio regolare movimento fisico.
La dieta era a posto anche prima.
Sto più attenta a idratarmi a sufficienza.
Cerco di avere tempo per me e per gli altri in modo più equilibrato.
Se la malattia insegna qualcosa , allora ha avuto senso .
Nella foto in alto, io nell’estate del 2020.
Qui sotto, luglio 2019.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino
Cell 375 5390983
Tel 0445 825502

Di che dosaggio di vit D abbiamo bisogno?

Come ogni altra integrazione, anche l’integrazione di vit D ha bisogno del supporto medico , sia per la comprensione dei delicati e complessi meccanismi del corpo, sia per adattare il dosaggio alla persona.
Ad esempio, il dosaggio di vit D dal Ministero della Sanità è fissato a 2000 ui ( unità internazionali ) al giorno, per gli adulti.
Questo valore è stato aggiornato in rialzo, nel 2017,
Una fiala da 100.000 ui al mese , porta ( in teoria) a 3300 la dose giornaliera .
Ma secondo gli studi, l’emivita della vit D è di 24 ore, cioè si dimezza ogni 24 ore, quindi è più consigliata un’ assunzione giornaliera  .
Ma  integrare la vitamina D, non basta per essere sicuri del suo effetto positivo sul corpo .
Bisogna controllare almeno 1 volta, il Paratormone.
Se il valore del Paratormone risulta alto, più alto della vit D , allora il dosaggio deve essere corretto, perché è probabilmente presente un deficit di recettori per l’assorbimento della vit D, od un bisogno personale , maggiore.
In questo caso, un medico può correggere il dosaggio , che sia più adatto alla persona e alla sua specifica sensibilità.
La vit D è un importante modulatore del sistema immunitario e regola molto altro come : difese, allergie, stanchezza, crampi, memoria, vista, depressione, abbronzatura, osteoporosi, gravidanza, gestosi gravidica, problemi alla prostata.
Non c’è cellula nel nostro corpo che non abbia recettori per la vit D ( recettore = porta per far entrare quello che serve alla cellula ) .
Visto l’ubiquità della vit D , è molto importante integrare almeno da Settembre a Giugno , alle nostre latitudini.
Contatta il tuo medico o uno specialista.
Gli alimenti non sono sufficienti per integrare la vit D, è comunque presente in poca quantità in uova di galline libere di razzolare al sole, pesce grasso , e funghi.
Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino

Fuori dalla porta di casa, o nel terrazzo, abbiamo : salvia, basilico, rosmarino, alloro, ma anche ortica , oppure ginepro secco e chiodi di garofano.

Perché abitiamo nel paese , l’ Italia , con la varietà più alta di piante medicinali.

Prima di acquistare integratori specifici , ( a parte la vit D che ci mancherà per mancanza di sole ),possiamo usare quello che la natura generosamente ci offre.

Tisane di salvia e alloro, dolcificate con succo di sambuco , per aiutare le difese e i polmoni.

Rosmarino e alloro, per avere energie

Ginepro e ortica, per aiutare a sgonfiare .

Chiodi di garofano, cannella , aglio , zenzero, per combattere i batteri.

Possiamo pescare a piene mani da ciò che già possediamo, da quello che abbiamo in casa o attorno a casa, in questa nostra stupenda area del Mediterraneo.

Usare le piante e la saggezza antica è economico , efficace e delicato , perché le piante sono con noi da moltissimo tempo.

Prepara una tazza di tisana, è un rito che unisce, rilassa, chiude o apre la giornata, profuma la casa e protegge la salute.

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino

A meno che tu non sia un’agricoltore che rastrella il fieno, o un bagnino che controlla le vasche in piscina o un bagnino in spiaggia, è consigliato continuare ad integrare la vit D anche in Estate.

Perché:

  1. – perché sono poche le ore disponibili , esposti al sole , che ci permettono di produrre vit D.
    ( dalle 11.00 alle 15.00 di Giugno, Luglio, Agosto alle nostre latitudini )
  2. – perché se si ha la pelle scura od olivastra , serve ancora di più vit D, perché si ha bisogno del doppio del tempo di un persona con pelle chiara , per produrre vit D esponendosi al sole.
  3. – perché la vit D , si accumula nel grasso, viene depositata in esso e spesso non resa disponibile .
  4. – perché se si soffre di una malattia autoimmune, servono dosaggi costanti ( artriti, psoriasi, tiroiditi, fibromialgia ecc)
  5. – perché aiuta a non scottarsi, e protegge la pelle da malattie della pelle.
  6. – perché se ne viene prodotta molta dall’esposizione , per un processo di feedback, non viene convertita in vit D attiva quella presente e resta innocua.
  7. – perché se si è in crescita , e se si è in menopausa , si ha ancora più bisogno del trasportatore del calcio , la vit D.
  8. – perché anziani e persone con difficoltà motoria non si espongono spesso al sole .
  9. – perché modula l’umore, migliora la memoria, il sonno e la vista .
  10. – perché protegge da infezioni.

( per saperne di più leggi i link che riportano a pub med, portale medico scientifico, oppure all’ultimo articolo francese sul combattere il covid-19 )

Si. È meglio integrare che andare in carenza.
http://www.academie-medecine.fr/communique-de-lacademie-na…/
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22648653/
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/21731036/
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22343489/

Elettra Erboristeria
Rimedi Naturali Personalizzati
Cornedo Vicentino